E’ venuto a mancare questa mattina Giorgio Faletti, comico, attore e scrittore piemontese. Da tempo un tumore lo perseguitava e nonostante i tanti anni di battaglia, alla fine la malattia ha avuto la meglio. Giorgio Faletti aveva 63 anni e da alcune settimane era ricoverato all’Ospedale Molinette di Torino, dove si è spento qualche ora fa. Giorgio Faletti era nato ad Asti il 25 novembre 1950 e si era laureato in Giurisprudenza, anche se aveva deciso di dedicarsi al cabaret, iniziando, negli anni Settanta  al Derby di Milano, dove si esibivano anche Teo Teocoli, Diego Abatantuono e Massimo Boldi. Nel 1982 arrivò il debutto televisivo con la trasmissione Pronto Raffaella di Raffaella Carrà e successivamente con il Drive In di Antonio Ricci. Nella sua carriera di comico creò diversi personaggi di successo: Testimone di Bagnacavallo, Carlino, Il Cabarettista Mascherato, il Suor Daliso, Vito Catozzo, Franco Tamburino.

Giorgio Faletti è morto stroncato da un tumore
Addio al “signor tenente” Giorgio Faletti

Nel 1994 partecipò al Festival di Sanremo dove, con Signor Tenente, si classificò al secondo posto e vinse il premio della Critica. Scrisse canzoni per Mina, Fiordaliso, Gigliola Cinquetti.  Nel 2002 pubblicò il suo primo romanzo Io Uccido, che vendette oltre quattro milioni di copie e per questo decise di dedicarsi al mondo della scrittura. Allo stesso tempo portò avanti la carriera di attore e nel 2006 interpreta il professore carogna nel film, campione d’incassi, Notte prima degli Esami accanto a Nicolas Vaporidis e Cristiana Capotondi. Recentemente era tornato a teatro con Nudo e Crudo, recital tratto da un suo libro.

Giorgio Faletti era sposato con Roberta ed era un grande tifoso della Juventus, ma amava molto anche il motociclismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here