Chi non conosce Gigi Proietti, il più grande attore di tutti i tempi? Spaziando fra teatro, cinema, televisione possiamo tranquillamente affermare che è l’attore più completo che abbiamo oggi in Italia.  Il 13 novembre 2013 è uscita la sua ultima fatica letteraria, un libro autobiografico di memorie fin qui vissute, aneddoti teatrali, sale di doppiaggio, teatri e cosi via. Il titolo è “Tutto sommato qualcosa mi ricordo”. Nel libro racconta dei suoi inizi, la fatica per arrivare dove è ora, le problematiche familiari di un papà che non capiva cosa stesse facendo questo figlio, il tutto però con il suo solito umorismo e quel fare accattivante e perché no anche condito con quel po’ di romanità che non guasta.

gigi-proietti-libro-tutto-sommato-qualcosa-mi-ricordo-foto
In libreria l’autobiografia di Gigi Proietti Tutto sommato qualcosa mi ricordo

Luigi Proietti nasce a Roma il 02 novembre 1940, dopo la maturità classica si iscrive all’università e frequenta la facoltà di Giurisprudenza che, però abbandona a sei esami dalla laurea. Inizia la sua carriera come cantante nei night club, prosegue come attore di teatro sperimentale e poi il grande successo arriva quando, per una sostituzione, sale sul palco del Tenda a Strisce inventandosi lo spettacolo “A me gli occhi please” e da quel momento tutto prosegue in discesa. Si cimenta poi sul piccolo schermo in varie fiction, trionfando però con il celeberrimo “Maresciallo Rocca”. Non basterebbe davvero un libro per descrivere tutta la sua carriera e soprattutto la sua bravura. Avendolo conosciuto personalmente e scambiato con lui qualche battuta, possiamo affermare che si tratta davvero di una persona unica e come tutte le persone grandi… molto umile. Il suo libro sicuramente andrà a ruba nonostante la crisi del cartaceo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here