Fashion Film Festival Milano: Moda e cinema si raccontano

Fashion Film Festival Milano – Può il cinema raccontare la moda? Ed è legittimo chiedersi anche il contrario, cioè se la moda possa raccontare il cinema, due domande che non possono che avere risposte affermative. L’esperimento non poteva che farsi a Milano, location perfetta, nella cornice del Teatro Paolo Grassi. Si è tenuto tra il 14 e il 15 Settembre 2014 a Milano il primo Fashion Film Festival, precedendo l’inizio dell’attesa settimana della moda, che ha voluto raccontare la moda attraverso il cinema: si presenta così come un’occasione imperdibile per giovani registi che hanno desiderio di emergere, ma anche per i grandi marchi che hanno potuto dire la loro attraverso la macchina da presa.

Grandi marchi alla Fashion Film Festival Milano
Charlotte Casiraghi alla Fashion Film Festival Milano

A Milano via al primo Fashion Film Festival con 350 film e grandi marchi della moda

Fashion Film Festival Milano – 350 sono stati i fashion film giunti per il festival, 30 quelli scelti e aventi il diritto di proiezione, ed ora il verdetto finale per le sezione dei giovani talenti nuovi e affermati spetta alla direttrice di Vogue Italia Franca Sozzano insieme ad una giuria di personalità scelte. Nove sono i giovani totali tra le due sezioni che potranno ricevere questo singolare riconoscimento che celebra il fashion film. Sezione speciale è quella dei “fuori concorso”, che ospita i prodotti dei grandi marchi come Missoni, Fendi e Gucci, che declinano la loro esperienza ricca e lunga in un fashion film. Tra gli ospiti Charlotte Casiraghi.

Fashion Film Festival Milano – L’evento è stato un esperimento, totalmente gratuito: questa prima edizione è stata infatti organizzata da Costanza Cavalli Etro in collaborazione con la Camera nazionale della moda, con l’obiettivo di permettere a giovani talenti di emergere in un genere nuovo e ancora inesplorato, ma naturalmente anche per celebrare la moda e parlarne grazie all’incontro di videomaker, registi, fotografi, stilisti, insomma tutti artisti che in un modo o nell’altro entrano in contatto con il mondo della moda.

Un’idea davvero suggestiva e originale che nel tempo potrebbe acquisire un’importanza sempre maggiore e coinvolgere con il tempo un pubblico anche più vasto di quello degli addetti ai lavori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.