Notizie ultima oraDaniele Lo Presti, 42 anni, era un fotografo dell’agenzia LaPresse. Ieri pomeriggio è stato trovato morto sotto ponte Testaccio, ucciso con un colpo di pistola alla testa. Il cadavere è stato notato da un passante, lungo un tratto della pista ciclabile dove intorno alle ore 17,00 era andato a correre.  A riconoscerlo sono stati i colleghi di Lo Presti che avevano appuntamento con lui per fare jogging.  Sul posto sono accorsi un equipaggio della polizia e un’ambulanza che è ripartita vuota dopo che il personale sanitario ha constatato il decesso.

Daniele Lo Presti: Ucciso fotografo agenzia LaPresse
Daniele Lo Presti: Chi ha ucciso il fotografo dei vip?

Inizialmente si era pensato ad una caduta accidentale forse dovuta ad un malore, poi è stato verificato che l’uomo aveva una ferita da proiettile alla testa. Daniele Lo Presti, paparazzo di professione, era originario di Vibo Valentia ma da una ventina di anni viveva a Roma e viaggiava continuamente anche all’estero per il suo lavoro. Spesso i suoi scoop venivano pubblicati anche dal sito Dagospia. Operava soprattutto tra Sabaudia e Formentera dove con la sua macchina fotografica inseguiva vip e personaggi famosi. Il fotografo in passato aveva anche ricevuto minacce intimidatorie: la sua auto fu incendiata.
«È chiaro che Daniele era una persona che infastidiva per il lavoro che faceva, fatto di tanti scoop e foto clamorose. L’ultimo erano le foto della cantante Rihanna a Capri. Ma lui era stato parecchio anche all’estero, dove aveva per esempio scattato delle foto a Brad Pitt con una presunta amante».  A parlare è un amico del fotografo. «Daniele era amico di tutti – prosegue – anche di alcuni vip come Fiorello, con cui aveva un bel rapporto. A Roma viveva da solo e tra i fotografi veniva chiamato ‘Johnny’. » Chi l’ha ucciso?

close

Iscriviti alla NewsLetter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie pubblicate da GenteVip

Manteniamo i tuoi dati riservati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.