In Champions League, dopo l’amara sconfitta della Roma contro il Bayern Monaco, arriva un risultato negativo anche per la Juventus contro l’Olympiakos per 1-0. Allo stadio Karaiskakis di Atene gli uomini guidati da Massimiliano Allegri perdono per la seconda volta consecutiva, dopo l’Atletico Madrid; i bianconeri sono scesi in campo con un approccio molle e a tratti impauriti dalla prestazione dei greci, che difficilmente in casa lasciano giocare gli avversari a viso aperto. La Juve talmente frettolosa ha subito la rete del centravanti Pajtim Kasami al minuto trentasei del primo tempo, quando Andrea Pirlo (probabilmente il peggiore in campo) perdendo la palla ha lasciato spazio al contropiede dei padroni di casa e all’attaccante ex del Palermo che di piatto ha poi piegato Gigi Buffon.

olympiakos-juve-1-0
Seconda trasferta di Champions e seconda sconfitta per la Juve ad Atene l’Olympiacos vince 1-0

Champions League la Juventus perde contro l’Olympiakos – La Juventus è andata in svantaggio, nonostante al diciannovesimo avesse segnato una rete, annullata per un fuorigioco di Carlos Tevez, come stabilito dalla cinquina guidata dall’arbitro serbo Mazic. I bianconeri comunque non si sono demoralizzati, ma in tutti i modi hanno cercato di pareggiare i conti, soprattutto con i diversi tentativi dello spagnolo Alvaro Morata; gli uomini della Juve, però, non avevano tenuto in conto la grandissima prestazione del portiere dell’Olympiakos Roberto.
Più di una volta l’estremo difensore 28enne spagnolo ha salvato la sua porta dalle incursioni bianconere, aiutato anche dai pali e dalle traverse. Alla fine però gli juventini lasciano il Pireo sconfitti, proprio in un periodo davvero difficile dopo il pareggio subito in campionato contro il Sassuolo che ha permesso alla Roma di farsi sotto in classifica nonostante la vittoria in casa contro i giallorossi della sesta giornata.

Massimiliano Allegri che nella formazione di partenza decide di far giocare Morata e non Fernando Llorente e di tenere in panchina anche Claudio Marchisio, scegliendo di far giocare anche Arturo Vidal e Pirlo, quest’ultimo particolarmente irriconoscibile (schierando un 3-5-2). “Abbiamo sbagliato molto a livello tecnico nel primo tempo, poi abbiamo fatto un ottimo secondo tempo, però con troppi errori in fase realizzativa. Sono amareggiato ma convinto che abbiamo ottime possibilità di passare il turno”, ha commentato l’allenatore italiano.
La situazione in Champions League per la Juventus si è complicata, visto che in classifica al primo posto si trovano Atletico Madrid e Olympiakos a sei punti e a tre invece seguono i bianconeri insieme al Malmoe (uscito sconfitto dal Vicente Calderon 5-0 contro gli spagnoli).
“Passare il turno era complicato già prima, forse adesso lo è di più, ma sono convinto che abbiamo le qualità per farcela, in Europa è come se fossimo un po’ bloccati, mentre in campionato siamo sereni; abbiamo le risorse per modificare questa tendenza”, ha commentato nel post partita del match di Champions l’attaccante argentino Carlos Tevez per niente demoralizzato dalla sconfitta.
Adesso la Juventus dovrà pensare al campionato al match contro il Palermo e poi dopo, nei primi di novembre, arriverà il momento di accogliere in casa i greci dell’Olympiakos; possibilmente per poter tornare a vincere e ottenere punti importantissimi per la qualificazione agli ottavi, che per il tecnico Allegri dopo questa partita non è affatto compromessa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here