Calciomercato Roma – Si complicano le trattative del club giallorosso per cedere sia Gervinho sia Mattia Destro. In entrambi i casi, la squadra capitolina avrebbe approfittato delle partenze dei due calciatori per fare cassa, prima della chiusura del bilancio che avverrà il 30 giugno. E non solo perché con i soldi presi vendendo i due giocatori avrebbe avuto denaro per acquistare un top player per l’attacco.

Calciomercato Roma, si rischia di non cedere Gervinho e Destro
Gervinho

Eccessive richieste di Gervinho, l’Al-Jazira non lo vuole più

Calciomercato Roma – Nel caso di Gervinho, il problema è nato tra la società che avrebbe acquistato l’ivoriano e il giocatore stesso. Come ha fatto sapere in queste ore l’Al-Jazira, l’affare con la Roma non avverrà a causa delle eccessive richieste del calciatore. L’attaccante, infatti, avrebbe avuto delle pretese esagerate per il suo ingaggio e questo ha costretto il club di Abu Dhabi a interrompere le trattative con la società giallorossa. L’ivoriano avrebbe richiesto uno stipendio di quattro milioni e mezzo a stagione, includendo una casa per tutta la famiglia più qualche altra necessità legata all’entourage che lo segue. E così nonostante i due club avessero già trovato l’accordo per il passaggio di Gervinho, l’Al-Jazira ha voluto fare un passo indietro. Ecco quanto ha riportato SPORT360.COM in base ad una fonte molto vicina alla squadra araba: “Gervinho ha iniziato a fare richieste oscene, il trasferimento è saltato. Per noi è meglio se ci chiamiamo fuori, piuttosto che continuare a trattare con un giocatore che potrebbe crearci problemi con le sue richieste”.

L’offerta del Monaco per Destro non va bene alla Roma

Calciomercato Roma, si rischia di non cedere Gervinho e Destro
Mattia Destro

Calciomercato Roma – Invece la situazione legata a Mattia Destro è completamente diversa. Perché nel caso del centravanti di Ascoli, il Monaco, squadra interessata a lui, aveva già ottenuto il sì al trasferimento direttamente dal calciatore. Ma quello che manca nell’affare Destro è l’accordo con la Roma. Il club monegasco offre una cifra inferiore di due milioni rispetto a quanto vuole la dirigenza capitolina per far partire il numero 22. In sostanza la Roma chiede 14 milioni di euro, e il Monaco propone quattro milioni per il prestito e 7 + 1 di bonus per il riscatto non obbligatorio. Con questi termini il club italiano non vuole definire la cessione, anche se la società di James Pallotta ha bisogno di vendere prima del 30 giugno quando si chiuderà il bilancio. E quindi aspetterà il Monaco fino a martedì mattina, poi cercherà qualche altro acquirente a cui vendere Destro e fare cassa rapidamente. Perciò a differenza della cessione di Gervinho, con Destro non è finito niente, nonostante le due parti siano ancora lontane, ma comunque continueranno a trattare per definire la vendita dell’attaccante italiano al Monaco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here