Andrea Stramaccioni è il nuovo allenatore dell’Udinese. Sì, proprio l’ex mister dell’Inter ha appena firmato un contratto valido per due stagioni. Il neo allenatore è stato presentato ufficialmente come prossimo tecnico della società friulana. In conferenza stampa il coach romano, è apparso felice, ha ricevuto complimenti e auguri da tanti colleghi, ma soprattutto a fargli un “in bocca al lupo” è stato il suo ex presidente Massimo Moratti al quale il tecnico ha rivolto parole di stima: “A lui devo molto”. Le loro strade da circa un anno si sono divise, ma oggi la carriera di Stramaccioni parte da Udine: “Sono qui per scrivere insieme la storia di questo club”.

Andrea Stramaccioni riparte da Udine
Il nuovo allenatore dell’Udinese è Andrea Stramaccioni

La squadra friulana ha voluto Strama (soprannome che gli è stato dato ai tempi dell’Inter) per andare avanti, finita la parentesi lunga anni con Guidolin. “Per un giovane come me può essere solo un punto di riferimento. È un onore essere stato scelto per succedere a un tecnico che ha fatto così bene nella sua carriera, in particolare a Udine”, commenta il nuovo allenatore.
Ora però si guarda avanti, al futuro della punta di diamante dei bianconeri, Antonio Di Natale, marcatore principale della squadra, un vero punto di riferimento. Che cosa farà l’attaccante? “Totò è un patrimonio del calcio italiano”, afferma il tecnico.
Stramaccioni inizia questa nuova esperienza, dopo aver chiuso con l’Inter, sua unica squadra di serie A. Non sarà solo, però, perchè porterà il suo staff, come conferma lo stesso direttore sportivo dell’Udinese. L’ex allenatore del settore giovanile prima della Roma e poi dell’Inter, fa un salto di carriera importante, ma non c’è da preoccuparsi, sa cosa fa e cosa aspettarsi.
Il mercato sarà una questione importante per costruire una squadra all’altezza del prossimo campionato; ci sarà tempo, però, per lavorare e per costruire una rosa forte. Ovviamente, senza dimenticare le risorse economiche a disposizione del club di Pozzo. “L’Udinese spende poco rispetto a quanto capitalizza e credo che sia un club simpatico. Spero che con me questa simpatia possa aumentare, perché è una squadra che ha ambizioni, ma resta comunque molto umile”, conclude il nuovo mister bianconero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here