Nella 36esima giornata di serie continuano a definirsi i verdetti. Si è chiusa la lotta per la salvezza poiché il Cagliari è matematicamente retrocesso in B. resta ancora aperta invece la corsa alle coppe europee. Prima però ad aprire il turno sono state Inter e Juventus (1-2). I bianconeri in trasferta hanno rimontato portando via i tre punti. Inizialmente a sbloccare il risultato era stata la squadra di Mancini al nono minuto con Brozovic. Poi su rigore al 42esimo Marchisio ha trovato il gol del pari. Il risultato è cambiato in favore della Juve con la rete di Morata all’83esimo, complice un errore di Handanovic. La sera sono scese in campo Sampdoria e Lazio: la formazione di Pioli ha vinto di misura 1-0 grazie alla rete di Gentiletti al 54esimo sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

36esima giornata di Serie A: il Cagliari retrocede in B, Lazio e Roma vincono
36esima giornata di Serie A: vittoria del Palermo

36esima giornata di Serie A: le gare di domenica e lunedì

Alle 12.30 nel match Sassuolo – Milan è successo di tutto. La sfida è finita 3-2 per i neroverdi, che passano in vantaggio dopo una papera di Diego Lopez su tiro di Berardi (13’ pt), con annesse polemiche perché la palla non sembrava fosse entrata del tutto. Berardi poi al 31esimo raddoppia, ma nel frattempo Bonaventura recupera accorciando le distanze (33′ pt), fino al pareggio di Alex (6′ st). Nel finale prima viene espulso Bonaventura e poi Suso, ma nel frattempo arriva il vantaggio del Sassuolo con la tripletta di Berardi (33′ st).
Alle 15 si sono affrontate: Torino – Chievo, Cagliari – Palermo, Atalanta – Genoa e Verona – Empoli. La squadra di Ventura contro la formazione clivense mantiene vivo il sogno Europa vincendo 2-0 grazie ai gol di Maxi Lopez. L’argentino segna al sesto della ripresa di testa e poi raddoppia al 24esimo su contropiede. Il Cagliari perdendo in casa con il Palermo si condanna alla retrocessione. 1-0 per i siciliani che puniscono i sardi con il gol di Vazquez al nono del primo tempo, la squadra di casa più volte ha tentato di trovare il pareggio senza riuscirci. L’Atalanta perde ma matematicamente è salva e resta in serie A. il Genoa cala il poker ai bergamaschi (1-4). Pinilla porta avanti la Dea al 18esimo su rigore, dopo arriva il pari dei rossoblù con Pavoletti (30′ pt). Nel secondo tempo è uno show del Genoa che realizza il gol del vantaggio con Bertolacci (12′ st). Dopo termina la pratica Iago Falque con una doppietta (16′ e 28′ st).
Il Verona conquista i tre punti vincendo in rimonta contro la formazione toscana. 2-1 per i veneti che inizialmente sono andati in svantaggio dopo il gol siglato da Saponara al minuto 6 del primo tempo. Al 21esimo Moras trova la rete del pari e infine nella ripresa ci pensa Sala a mettere in porta la palla della vittoria (22′ st).
Vittoria in rimonta, domenica sera, della Roma contro l’Udinese 2-1 nella gara della 36esima giornata di serie A. Un successo che significa controsorpasso sulla Lazio. All’Olimpico sono andati a segno Nainggolan al 45esimo del primo tempo e Torosidis al 20esimo della ripresa. Ad aprire, però, le marcature era stata la squadra ospite con Perica al 19esimo del primo tempo. Gli uomini di Garcia hanno reagito allo svantaggio, conquistando tre punti fondamentali per la corsa alla Champions League. Una lotta che passerà per il prossimo derby. A proposito di stracittadina, la Lega Calcio ha spostato la data al lunedì 25 maggio alle 18. Dopo la richiesta del presidente Lotito per garantire le stesse possibilità alle due squadre, considerata la finale di Coppa Italia di mercoledì 20 tra Lazio e Juventus. A chiudere la giornata di Serie A sono state due gare: alle 19 Fiorentina – Parma e alle 21 Napoli – Cesena. La squadra viola ha battuto 3-0 la formazione gialloblù, nell’ordine hanno segnato Rodriguez (13’ pt), Gilardino (31’ pt) e Salah (56’ st). Il Napoli invece ha vinto di misura contro i bianconeri per 3-2. E’ stata una partita sofferta quella dei partenopei che hanno subito prima il gol del Cesena con Defrel al 15esimo. E dopo sono arrivate le reti azzurre di Mertens (19′ pt) e Gabbiadini (21′ pt). Nel finale del primo tempo il francese del Cesena trova il pari (47’ pt) che viene neutralizzato dal gol vittoria di Mertens al 57esimo della ripresa, regalando tre punti importantissimi al Napoli.

37esima giornata e classifica di Serie A

Il prossimo fine settimana riprenderà la Serie A con il match tra Juventus e Napoli alle 18 (che però potrebbe essere spostato al lunedì in contemporanea con il derby) e alle 20.45 con Genoa – Inter. Domenica mattina si affronteranno Empoli e Sampdoria. Alle 15 invece giocheranno: Cesena – Cagliari, Chievo – Atalanta, Palermo – Fiorentina, Parma – Verona e Udinese – Sassuolo. Domenica sera il Milan incontrerà a San Siro il Torino e infine la giornata si chiuderà lunedì alle 18 con il derby tra Lazio e Roma. La classifica si forma così: Juventus 83, Roma 67, Lazio 66, Napoli 63, Fiorentina 58, Genoa 56, Sampdoria 54, Inter 52, Torino 51, Milan e Palermo 46, Verona 44, Sassuolo 43, Chievo 42, Empoli e Udinese 41, Atalanta 36, Cagliari 28, Cesena 24, Parma 17.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here