La 32esima giornata di Serie A è stata avvincente grazie al derby della Mole, alla gara tra Inter e Roma, al successo del Napoli e per tanti altri risultati sorprendenti. Sabato pomeriggio hanno aperto il turno Udinese e Milan: i friulani hanno conquistato i tre punti vincendo 2-1. I gol sono arrivati tutti nel secondo tempo, Pinzi ha sbloccato il risultato al 58esimo e al 74esimo è arrivato il raddoppio dei bianconeri con Badu. La squadra di Inzaghi ha segnato la rete troppo tardi all’88esimo con Pazzini. I rossoneri tornano a casa con una brutta sconfitta, mentre i cugini nerazzurri vincono a San Siro contro la Roma. L’Inter ha sconfitto la formazione allenata da Garcia per 2-1: la prima rete è stata di Hernanes al minuto 15 del primo tempo, dopodiché nella ripresa è arrivato il momentaneo pareggio dei giallorossi con Nainggolan (63’ st). Ma nel finale Icardi ha fermato le speranze della squadra ospite segnando il gol vittoria all’88esimo.

derby-vittoria-torino
Il Torino vince il derby con la Juventus dopo 20 anni

32esima giornata di Serie A: Poker del Napoli contro la Samp, il Cagliari stende la Fiorentina

Alle12.30 la partita tra l’Atalanta e l’Empoli è terminata sul 2-2. I toscani sono andati avanti al 41esimo del primo tempo con Saponara, due minuti dopo, però Gomez ha trovato il pareggio per la sua squadra. L’Empoli non si è arresa ottenendo nuovamente il vantaggio con Maccarrone al minuto 15 del secondo tempo, nel finale al 93esimo Denis ha segnato regalando il pareggio all’Atalanta. La domenica pomeriggio il menù di campionato è stato particolarmente ricco con: Torino – Juventus, Lazio – Chievo, Parma – Palermo, Genoa – Cesena e Verona – Sassuolo. Il derby piemontese è stato vinto dopo vent’anni dall’ultima volta dalla squadra granata. La formazione di Ventura inizialmente è andata in svantaggio in seguito alla rete di Pirlo su punizione (35’ pt). Nel finale del primo parziale è stato Darmian a trovare il gol dell’1-1. Durante la ripresa entrambe le squadre hanno cercato di segnare, fino al gol di Quagliarella (ex del match) arrivato al dodicesimo del secondo tempo.
Allo stadio Olimpico di Roma la Lazio non riesce ad andare oltre l’1-1 contro il Chievo. Allo scadere del primo tempo Klose segna la rete del vantaggio biancoceleste. Ma nel secondo tempo sono i clivensi a fare gioco per trovare il pari, che arriva alla mezz’ora grazie a Paloschi, nonostante la Lazio abbia sprecato diverse occasioni per chiudere la partita. Il Parma invece vince in casa contro il Palermo, con il rigore realizzato da Nocerino al 22esimo pt. Il Genoa schianta allo stadio Ferraris il Cesena, sempre più condannato alla retrocessione, per 3-1. Per i rossoblù sono andati in gol: Bertolacci (38’ pt), Perotti su rigore (47’ pt) e Pavoletti (53’ st), per i romagnoli, rimasti in dieci al 92esimo con l’espulsione di Zé Eduardo, ha segnato Carbonero al minuto 68.
Il Verona in casa ha vinto di misura sul Sassuolo per 3-2. Il grande protagonista della gara è stato Luca Toni, che ha guidato la sua squadra, rimasta in dieci per l’espulsione di Rafael (17’ pt), verso la vittoria. Al minuto 30 del primo tempo Gomez ha sbloccato il match, dopodiché Moras ha azzerato con la sua autorete il distacco dei neroverdi (35′ pt). Nel secondo tempo Toni ha realizzato una doppietta al 63esimo e al 71esimo. Nel finale è arrivato anche il secondo gol del Sassuolo di Floro Flores all’88esimo. Alle 18 la Fiorentina ha perso in casa contro il Cagliari (1-3) allenato da Festa in seguito alle dimissioni di Zeman. Per i sardi sono andati a segno Cop (7’ pt e 14’ st) e Farias nei minuti di recupero e per i viola Gilardino al 30esimo del secondo tempo. La sera al San Paolo c’è stata una vera e propria valanga di gol: Napoli – Sampdoria è terminata, infatti, 4-2 per i padroni di casa. Al dodicesimo i blucerchiati sono andati in vantaggio con l’autogol di Albiol. La formazione partenopea a quel punto non si è arresa ed ha ribaltato il risultato: al 31esimo Gabbiadini ha pareggiato (complice la papera di Viviano), e poi Higuain al 34esimo ha cambiato la partita. Il terzo gol è arrivato da Insigne al 47esimo st, e all’81esimo ancora Higuain su rigore ha calato il poker ai liguri, i quali poi hanno realizzato il loro secondo gol all’89esimo grazie a Muriel.

Classifica e il turno infrasettimanale della 33esima giornata di Serie A

Il campionato ritorna immediatamente con il turno infrasettimanale che inizierà martedì 28 alle 20.45 con Udinese – Inter. Mercoledì sera giocheranno: Cesena – Atalanta, Chievo – Cagliari, Juventus – Fiorentina, Lazio – Parma, Milan – Genoa, Palermo – Torino, Sampdoria – Verona, Sassuolo – Roma. A chiudere la 33esima giornata di Serie A saranno Empoli e Napoli giovedì sera.
La classifica per pochi giorni si compone così: Juventus 73, Lazio 59, Roma 58, Napoli 56, Sampdoria 50, Fiorentina 49, Genoa e Torino 47, Inter 45, Milan 43, Palermo 41, Verona 39, Udinese 38, Chievo 37, Sassuolo 36, Empoli 35, Atalanta 31, Cagliari 24, Cesena 23, Parma 16.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here