Ieri sera è andata in onda su Sky la seconda puntata di X-Factor 5.  Una serata intensa, fatta da emozioni, grandi ospiti ed anche immancabili polemiche. La trasmissione ha aperto i battenti da circa un mese, ma dopo la prima fase di selezioni, la gara è cominciata appena la scorsa settimana. Dopo la prima eliminazione dei Rahma, avvolta da non poche discussioni, ieri sera è toccato al gruppo vocale Le 5,  a cui al televoto è stato preferito Valerio. Già molte polemiche ruotano a queste due prime eliminazioni: nella prima sono stati accusati Simona Ventura e Morgan di essersi accordati al fine di eliminare Rahma, ieri sera la luce interrogatoria è stata puntata invece su Arisa, rea di non aver preso posizione netta ed aver preferito chiamare il Tilt e lasciare la decisione al pubblico.


Ma le polemiche non sono finite qui: Morgan se la prende prima con Francesco Bianconi, frontman dei Baustelle, poi con Tiziano Ferro.  Con il cantante di Latina ci è andato giù relativamente più morbido:  Nicole al termine della seconda manche ha cantato “La differenza tra me e te” e Morgan se ne è complimentato dicendole che era riuscita a non essere imbarazzante pur cantando una canzone imbarazzante. Sì, ha detto più o meno così. Ma il massimo di sè lo aveva dato poco prima, quando era toccato in sorte a Francesca di cantare “La guerra è finita” dei Baustelle. Grande introduzione di Simona Ventura, che ha presentato il pezzo come un’autentica poesia scritta da un grande autore come Bianconi. Si può essere d’accordo o meno a tal proposito, Morgan è evidentemente di parere opposto e non ha esitato ad esprimerlo, ma ovviamente a modo suo. I poeti sono altri e a questa definizione Ungaretti si sarebbe rivoltato nella tomba. I vocaboli come ‘nonostante’ e ‘malgrado’ presenti nel brano non possono essere usati in una poesia. Inveisce Morgan, sciorinando sapienza in realtà facilmente confutabile, giacchè molte poesie, ad esempio, contengono le parole messe in discussione. A dire il vero, la polemica con Bianconi si trascina da molto più tempo, da quando proprio il cantante milanese dette suo parere negativo sui talent show e sul fatto che cantare cover non è utile a niente, se non ad aprire le strade al piano bar. Bello scontro di simpatie! Tra i due non so chi preferire in quanto a sparate epiche, molto meglio quando stanno sul palco e cantano. Ma è mio puro parere personale. A mettere da parte queste polemiche sterili ci pensa la musica, che dovrebbe essere protagonista assoluta di questo genere di trasmissioni televisive.

Carrellata sulle performance dei concorrentiClaudio “The Dog Days Are Over” di Florence And The Machine,  Jessica “Messaggio” di Alice,  Davide “Jealous Guy” di John Lennon nella versione dei Roxy Music, “Single Ladies” di Beyoncé è toccata a Le 5,  finite poi al ballottaggio, “La guerra è finita” dei Baustelle, come già detto, per Francesca, infine Vincenzo “Ritornerai” di Bruno Lauzi.   Nella seconda manche, invece, I Moderni si sono lanciati in “I Gotta Feeling” dei Black Eyed Peas, per Antonella “Morirò d’amore” di Giuny Russo,  Valerio è finito al ballottaggio per “Don’t Let Me Be Misunderstood” di Elvis Costello, le Cafè Margot con “It’s Oh So Quiet” di Bjork, infine Nicole con “La differenza tra me e te” di Tiziano Ferro.

Anche due ospiti di eccezione ieri sera sul palco di X Factor 5:  I Soliti Idioti, a promuovere il loro film e  James Morrison che con estrema eleganza e raffinatezza, caratteristiche proprie del suo essere,  sale sul palco e canta il suo singolo “I Won’t Let You Go”, estratto dall’ultimo disco “The Awakening”. Dopo tanto parlare e tante polemiche ci vuole proprio un po’ di musica per rifocillare la mente: vi proponiamo, quindi, il video della performance di ieri sera di James Morrison. Anche la seconda puntata di X Factor 5 si è mostrata interessante e piena di spunti per parlarne su, per chi se la fosse persa ricordiamo la replica su Cielo (canale del Digitale Terrestre) domenica alle 19.

LASCIA UN COMMENTO