“L’Oriana” è la fiction targata Rai Uno, che vede anche la collaborazione alla produzione di Domenico Procacci,  che ripercorre la vita di Oriana Fallaci in una mini serie di due puntate in onda lunedì 16 Febbraio e martedì 17 Febbraio 2015 alle 21.15. Ad interpretare l’Oriana è Vittoria Puccini, attrice che subito ha convinto il regista Marco Turco nonostante i numerosi provini: “Fiorentina come l’Oriana, Vittoria, con un grande lavoro da “attrice-interprete”, è riuscita a restituire quel carattere burbero, scontroso, sincero fino all’eccesso, ma anche la sua fragilità nell’amore, la generosità tenuta rigorosamente nascosta, il bisogno di una maternità mancata, la solitudine di una donna contro“.

"L'Oriana", su Rai1 miniserie su Oriana Fallaci con Vittoria Puccini
“L’Oriana”, su Rai1 miniserie su Oriana Fallaci con Vittoria Puccini

L’Oriana: il racconto della vita di Oriana Fallaci su Rai Uno

Marco Turco e i suoi sceneggiatori, Stefano Rulli e Sandro Petraglia, hanno voluto dare un taglio originale all’incipit della fiction che non parte da una giovane Oriana Fallaci, ma sceglie di partire dall’adulta Oriana per iniziare un viaggio nel passato. 

La storia infatti inizia da quando Oriana torna nella sua antica casa di famiglia, in piena campagna toscana, con il desiderio di voler fare ordine tra tutti i materiali fotografici e documenti giornalistici accumulati nel tempo. Per farlo chiede aiuto all’università di Firenze, che le manda l’aspirante giornalista Lisa: la ragazza è la sua prima esperienza, ma si lancia con l’emozione di poter incontrare e conoscere il suo mito. E’ qui che inizia la conversazione e l’incontro tra due donne di generazione diversa, la riflessione su cosa voglia dire essere giornalista, diventare una delle reporter più famose del mondo.

La resistenza, l’avventura, l’amore: L’Oriana è la storia di una donna e di una scrittrice tenace e appassionata

E così parte carta dopo carta, il racconto della vita intensa e avventurosa di Oriana: il fascismo, l’assunzione a L’Europeo, il più importante magazine italiano dell’epoca, la voglia di girare il mondo per conoscere e scrivere di donne, la guerra in Vietnam. Ma poi c’è anche l’amore: quell’incontro nel 1973 con Alekos Panagulis, il simbolo della resistenza contro il regime dei Colonnelli in Grecia. Quando esce dal carcere Oriana scopre l’amore, ma anche l’aborto che le porterà a scrivere il suo monologo “Lettera a un bambino mai nato”.

Poi la morte di Alekos, le interviste ai potenti della terra e le sue provocazioni, il ritiro nella sua New York e poi la lotta contro la malattia “L’Alieno” e  la lotta a colpi di scrittura e idee contro il fanatismo religioso.

In due puntate Marco Turco racconterà attraverso il volto di Vittoria Puccini i molteplici mondi e volti di Oriana Fallaci, e già solo dalle foto d’anteprima siamo certi che il risultato sia stato molto convincente.

 

LASCIA UN COMMENTO