Benfatto da giovedì 27 novembre in onda in seconda serata su La 5. Un viaggio di nove puntate in cui verranno raccontate realtà lavorative di donne. Si tratta di un contenitore di storie ed esperienze, tutte al femminile presenti all’interno di aziende italiane. Il filo conduttore del programma è l’idea di qualità, donne di qualità che lavorano ad un prodotto di qualità. Finalmente un programma dedicato alle donne e alla loro storia lavorativa. In ogni episodio la protagonista spiegherà l’ambito lavorativo in cui opera.

Benfatto, protagonisti della qualità, storie di donne che lavorano
Benfatto, storie di donne che lavorano

Riferendo della propria società, di come è stata fondata, e di tutte le difficoltà affrontate giorno per giorno per realizzare un prodotto dalle qualità notevoli, la trasmissione metterà in luce aspetti e significati di beni e servizi che non compriamo tutti i giorni. Prodotti dedicati al prossimo, all’ambiente, ai lavoratori. Un’importante ricerca di Confartigianato esposta in questi giorni alla Fondazione del Corriere sottolinea addirittura una minima tendenza di crescita anche in tempi di crisi.

Inoltre si metteranno in risalto molte qualità del fare impresa al femminile: la competenza di delegare, di giocare in squadra, di gestire il multitasking. Qualità che hanno dato alle donne l’opportunità di fare carriera anche nei settori dell’high tech, ambito solitamente dominato dagli uomini, un numero ancora piccolo ma in crescita di imprenditrici che lavora nella chimica, nell’elettronica, nell’ informatica, nelle telecomunicazioni, nella ricerca e sviluppo. Benfatto, come programma, mira a far conoscere le esperienze di donne che possono aiutare altre donne che vogliono avviare un’attività lavorativa producendo prodotti innovativi, dedicati all’ambiente, all’etica e al sociale.

LASCIA UN COMMENTO