Mandita Musat è un’attrice poliedrica conosciuta per la sua straordinaria comicità. A sei anni ha iniziato a far parte della compagnia nazionale di Mosca, il teatro è la sua vita. Negli anni 80’ ha recitato in diverse opere teatrali tra cui “Romeo si Julieta” e ”Macbett”, per la regia di Beatrice Rancea. Successivamente al suo boom artistico ha deciso di venire in Italia per mettersi in gioco in un paese straniero. L’abbiamo vista in ambito cinematografico ed in tv a partire dal 2004 con “Invisibili” e come protagonista di “Quelli che….gli opinionisti”, programma di successo domenicale di Gold Tv scritto da Gegia e Franco Bonafiglia. Mandita porta con se anni di studio e lavoro che hanno consolidato la sua professionalità, tra cui “Cinecittà Campus” di Maurizio Costanzo. Attualmente andrà in scena al Teatro Roma con lo spettacolo “Il segreto di Mastro Titta” con Pippo Franco e Gegia. Mandita torna a raccontarsi a GenteVip.

Mandita Musat al Teatro Roma con Il segreto di Mastro Titta
Mandita Musat intervista esclusiva a Gente Vip

Sarai di nuovo in scena a Roma con la commedia “Il segreto di Mastro Titta” di Pippo Franco. Cosa significa per te quest’esperienza?

[quote type=”medium” align=”justify”] L’esperienza che sto vivendo con Pippo Franco, nella rappresentazione dello spettacolo “Il segreto di Mastro Titta” da lui scritto e diretto, che sarà nuovamente in scena al Teatro Roma dal 25 Marzo al 14 Aprile, direi “unica e originale”. Mi sento privilegiata e baciata della fortuna, lavorare con un grande artista e maestro dell’arte, che ama la perfezione e la disciplina, che sono secondo me, due componenti essenziali per diventare un vero artista. Da lui ho imparato tantissimo. Ascoltandolo con attenzione mi ha insegnato a rendere il personaggio che interpreto, “Contessa Delli Colli ” adorabile e credibile al pubblico. [/quote]

Ricopri spesso ruoli comici ma chi è Mandita Musat?

[quote type=”medium” align=”justify”] Sono nata il 6 febbraio in Romania, sotto il segno dell’Aquario ascendente Pesci. Mi definisco una donna energica e dal carattere forte e determinato, sempre alla ricerca di nuovi stimoli, trasparente, vera, positiva. Ma devo ammettere che sono una comica anche nella vita reale, la vita è una dura realtà da vivere e ho capito che quando la affronti sempre con il “sorriso” beh e semplicemente più bella. Ricordate i versi di una canzone di Elisa ” Il Segreto è Fare Tutto Come Se Vedessi Solo Il Sole “! Adoro i piatti a base di pesce e verdure, amo leggere e andare al cinema, vorrei vivere a Parigi, adoro la mia famiglia e i miei 2 meravigliosi figli, la mia squadra del cuore è l’Inter. Ho intrapreso la carriera artistica nei paesi dell’Est Europa, con delle brevi pause per dedicarmi alla famiglia e per fare la mamma a tempo pieno. Nel 1994 sono arrivata in Italia dove ho dovuto ricominciare tutto da zero, compreso il mio sogno sospeso a cui non avrei rinunciato per nessuna ragione al mondo … “Quello di continuare a tutti costi la mia carriera artistica”. Ritengo che la formazione artistica sia importante ad arricchire il bagaglio lavorativo di un artista imparando sempre di più e soprattutto migliorando sempre di più! [/quote]

Hai alle spalle una vasta carriera teatrale, qual è il personaggio a cui ti senti maggiormente legata?

[quote type=”medium” align=”justify”] Devo ammettere che sono tradizionalista sul questo punto di vista: il mio primo ruolo ovviamente. Ho iniziato a recitare sin da piccola in un bellissimo spettacolo internazionale “Sogno Di Una Notte Di Mezza Estate ” di William Shakespeare, interpretavo un “folletto magico” … Insomma la prima volta non si scorda mai, soprattutto quando ti cambia e ti stravolge la vita in così tanti modi, da allora tutto sta girando intorno a questo mondo, per me è linfa vitale e mi piace ricordare la prima volta di quella bambina sul palcoscenico. [/quote]

Esiste un ruolo in particolare che vorresti interpretare?

[quote type=”medium” align=”justify”] Mi piacerebbe un ruolo al cinema, finora il teatro è stato la mia seconda casa, ho avuto anche diverse esperienze in Tv, quindi vorrei provare qualcosa di nuovo, qualcosa che mi metta alla prova, che mi faccia provare emozioni nuove, vorrei qualcosa che si discosti un po’ dalla comicità, più drammatico, forte e intenso. Io mi vedo bene in un ruolo “Donna Di Potere” che per altro si avvicina molto al mio carattere forte e deciso. E credo di esserne all’altezza, insomma nella vita ho affrontato diversi ostacoli, anche molto alti, e ci sono sempre riuscita, senza l’aiuto di nessuno, vorrei quindi riuscire a trasmettere questo al pubblico, che la vita a volte è densa di drammaticità, ma tutto si può superare. [/quote]

Quali emozioni cerchi di suscitare nel pubblico?

[quote type=”medium” align=”justify”] Credo che il sogno di ogni attore sia quello di far rivivere la storia al proprio pubblico, farli diventare parte di essa, trasportarli all’interno della storia, toccarli nel profondo, scuoterli, emozionarli, farli salire sul quel palcoscenico insieme a me, e poi senza rendersene conto, riportarli alla realtà con l’accensione delle luci ed una nuova esperienza da raccontare. [/quote]

Hai fatto parte della compagnia nazionale di Mosca. In ambito teatrale che differenze hai notato con l’Italia?

[quote type=”medium” align=”justify”] Vorrei dire che tutto il mondo e paese, ma in questo caso ci sono alcune differenze che vorrei sottolineare. Vedete negli anni in cui io mi immergevo nel panorama teatrale Russo, il paese stava affrontando diversi cambiamenti e avvenimenti piuttosto importanti che l’avrebbero cambiato per sempre. Il popolo Russo è sempre stato legato alle proprie tradizioni e alla cultura che per molti aspetti è diversissima dall’Italia. La differenza principale che ho sempre apprezzato e l’attenzione alla collettività e non al singolo individuo come avviene invece in Europa. Questo porta ad una consapevolezza di un destino comune in cui sofferenze e dolore vengono condivise ugualmente, e allora avviene la cosa più bella, la sensazione di non essere mai solo ad affrontare questa vita! Un’altra cosa che ricordo e che mi è rimasta molto impressa e che forse ha sempre caratterizzato il mio modo di recitare, è che il pubblico all’epoca applaudiva solamente se lo spettacolo era veramente piaciuto e non per abitudine, consolazione o compiacimento della compagnia teatrale, questo ha sempre fatto e portato gli attori a dare sempre il meglio di se. [/quote]

Progetti futuri? E un saluto ai lettori di Gente Vip…

[quote type=”medium” align=”justify”] Mmm sono sempre stata molto scaramantica nel rivelarli, ma sappiate che sono una che non si ferma mai e ho sempre qualcosa in serbo per voi. Un caloroso saluto per i lettori di GENTE VIP e a presto. [/quote]

Credito foto: Michele Simolo

LASCIA UN COMMENTO