Silvana Giacobini è stata accolta calorosamente dai detenuti e le detenute della Casa di Reclusione circondariale di Milano Bollate, in occasione dell’incontro tenutosi Martedì 8 Ottobre 2013, con la presenza, in qualità di relatore, dell’agente Salvo Nugnes, direttore di Agenzia Promoter. Durante l’appuntamento, a scopo solidale e d’intrattenimento culturale, la giornalista e direttrice di noti settimanali, ha presentato il suo ultimo romanzo, un giallo tutto all’italiana, intitolato “Il leone di terracotta” (Cairo).

Grande accoglienza per Silvana Giacobini al Carcere di Bollate
Silvana Giacobini ospite al Carcere di Milano Bollate

L’intrigante e avventurosa trama del libro è ambientata in Piemonte tra le vigne ordinate e gli storici castelli delle Langhe. Le protagoniste principali nel suggestivo contesto sono due giovani amiche, Margot e Beatrice, nello scenario quasi magico per la sua bellezza pura e incontaminata di un’antica Villa Padronale dove però niente è come sembra e si celano terribili segreti e cruente storie, rimaste avvolte dal mistero. Margot, famosa scrittrice giallista, viene chiamata a indagare sulla scomparsa di James, fratello di Beatrice, avvenuta molti anni addietro. Nella sua ricerca della verità sempre più pericolosamente simile a un’ossessione, che conduce Margot dalle Langhe alla Torino esoterica, rischia anche la vita ma poi trova il grande amore, travolgente e inaspettato con un epilogo di intenso romanticismo.

LASCIA UN COMMENTO