Era entrata nelle nostre case grazie alla sua presenza nello show televisivo Grand Hotel Chiambretti, che l’aveva ospitata dall’inizio dell’anno. Samuelle Daves ha deciso di togliersi la vita nel suo 41° compleanno, nella sua casa di Trento. Ignare al momento le motivazioni che hanno portato la famosa transgender a compiere questo gesto.

Samuelle Daves si è suicidata
Samuelle Daves

Opinionista nel programma di Chiambretti, Samuelle Daves aveva catturato la simpatia del pubblico, anche per la sua preparazione professionale e la sua capacità di interloquire con gli ospiti.Laureata in giurisprudenza a Trento in criminologia, aveva poi conseguito un master post-laurea in fashion marketing and communication diventando professionista nel mondo della moda. Grande lo sgomento e l’amara sorpresa per i cittadini di Riva del Garda e per tutto il pubblico che ormai era legato all’opinionista.

L’Arcigay del Trentino in un comunicato stampa dichiara tutto il suo cordoglio per la scomparsa di Samuelle: “Ti ricorderemo sempre per la grinta con la quale hai combattuto pubblicamente per affermare i diritti delle persone LGBT. Sei stata coraggiosa: hai fatto di una battaglia privata per riappropriarti di te stessa una battaglia per l’autodeterminazione di tutte le persone trans. Non è semplice fare del proprio corpo strumento di cambiamento di questa società, una società che ancora condanna chi non è allineato, una società che non è stata in grado di accoglierti fino in fondo. Pensiamo che il modo migliore per ricordarti sia di portare avanti le battaglie per i diritti in cui tanto credevi, ma soprattutto di lottare con il tuo entusiasmo per un mondo dove tutti e tutte si sentano inclusi, dove ogni persona possa sentirsi rispettata e amata fino in fondo per quello che è”.

LASCIA UN COMMENTO