L’Italia di Antonio Conte vince ancora, stavolta allo stadio Renzo Barbera di Palermo contro l’Azerbaijan. Il protagonista assoluto del match è stato Giorgio Chiellini autore della doppietta che ha dato la vittoria agli azzurri; ed è stato anche artefice della stessa autorete, complice insieme a Buffon che su calcio d’angolo non è riuscito a trattenere la deviazione del compagno, permettendo il pareggio degli avversari azeri. “Classica partita beffa ma sono felice per la reazione, siamo stati marcati sempre a uomo, e non era facile giocare”, ha commentato alla fine della partita l’allenatore italiano. La squadra del tecnico leccese ha vinto di misura (2-1) conservando, comunque, il primato nel girone H, valido per le qualificazioni a Euro 2016 (con sei punti dopo due gare disputate). Chiellini ha segnato entrambe le reti di testa, sbloccando un match veramente difficile al 44esimo minuto del primo tempo e finendo la serata con il secondo gol all’82esimo; “Stasera ho fatto tutto io, per fortuna ne ho fatto uno in più nella porta giusta”, ha affermato nel post partita il difensore toscano.

Italia Azerbaijan 2-1, ha fatto tutto Giorgio Chiellini, due gol nella porta avversaria e uno nella sua
Italia Azerbaijan 2-1, ha fatto tutto Giorgio Chiellini, due gol nella porta avversaria e uno nella sua

Qualificazioni Euro 2016 – Gli azzurri scendono in campo di fronte agli spettatori palermitani con un 3-5-2: Buffon, Ranocchia, Bonucci, Chiellini, Darmian, Florenzi (32′ st Giovinco), Pirlo (28′ st Aquilani), Marchisio, De Sciglio (36′ st Candreva), Zaza, Immobile. E nonostante la presenza di quasi tutti gli uomini della scorsa partita d’esordio del tecnico pugliese contro l’Olanda, la squadra non ha dimostrato di essere abbastanza cinica sotto porta e non ha cercato mai vere e proprie occasioni da gol; però il CT azzurro non si è mostrato preoccupato: “E’ stata una vittoria del coraggio, abbiamo sofferto, è vero, ma ho poco da rimproverare ai miei ragazzi, queste sono le tipiche partite beffa, dove sbagli tanti gol e al primo calcio d’angolo ti puniscono; sono contento per la reazione, abbiamo dimostrato di essere un gruppo con gli attributi”.

La squadra di Conte ha ottenuto i tre punti, ovviamente importantissimi, ma non ha dimostrato di funzionare alla perfezione, anche contro una squadra non di altissimo livello; nonostante questo è prima insieme alla Croazia. Alla seconda partita della nazionale dell’ex tecnico juventino è mancato qualcosa, ci sono state davvero poche occasioni, non c’era la cattiveria e la voglia di andare a rete.
La differenza l’ha fatta la capacità di saper sfruttare i calci piazzati e i colpi di testa, soprattutto dalle parti dei difensori come l’interista Andrea Ranocchia e i bianconeri Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci, quest’ultimo in questi giorni coinvolto nelle polemiche post Juventus-Roma; perdonato dall’allenatore della nazionale per una serie di commenti sui social network postati dal giocatore juventino durante il ritiro in nazionale contro i giallorossi.
Conte, durante l’intervista dopo il fischio finale, ha rivolto un pensiero anche alla difficile situazione degli abitanti di Genova, colpiti da un’alluvione, promettendogli di essere pronto a dimostrare in qualsiasi modo aiuto e solidarietà.
“Alla fine siamo stati premiati per aver fatto sempre la partita, anche se meritavamo di vincere con un punteggio più largo”, ha concluso il tecnico. L’importante per mister azzurro, oltre alla vittoria, era la possibilità di creare emozioni e divertire il pubblico, ma soprattutto dimostrare di saper reagire al pareggio degli azeri, andando a prendere la vittoria, raddrizzando, così, con sicurezza la partita.
L’Italia alla fine ha vinto, anche se non ha convinto, ma il CT dovrà trovare una soluzione alla sua squadra, priva di entusiasmo e idee, in vista della partita di stasera contro Malta in trasferta.

LASCIA UN COMMENTO