Sebbene in estate viene attivato un metabolismo “freddo”, nel senso che non abbiamo bisogno di cibi elaborati e calorici come in inverno quando sono necessari per la termoregolazione, con l’arrivo dell’estate aumentano le occasioni in cui incontrare gli amici e aumentano le  tentazioni. Eccoci quindi a fare i conti, dopo una giornata al mare o al termine di una giornata di lavoro se non si è ancora in vacanza, con l’ora dell’aperitivo.

Gli aperitivi light
Gli aperitivi light rubrica Health & Style di Emanuela Scanu

I conti sono presto fatti: gli alcolici apportano circa 200 kcl ogni 100 ml, non dissetano, e quindi spingono a fare il bis. Il piattino che accompagna l’aperitivo, con salatini, patatine e noccioline può contenere oltre 400 kcl: praticamente un piatto di pasta al ragù. Non voglio parlare poi della nuova moda delle apericene che con succolenti prelibatezze non risparmiano nessuno e spesso risultano solo l’antipasto!

Da evitare quindi? Assolutamente no. Come in tutte le cose è una questione di equilibrio quindi non comportatevi come se fosse il vostro ultimo aperitivo! Se volete trascorrere l’estate tra amici ed aperitivi, ma volete mantenere la linea, qualche piccolo consiglio light va applicato. Agli alcolici preferite un calice di vino bianco secco che apporta circa 102 kcl oppure dei cocktail analcolici: un succo di pomodoro contiene  14 calorie ogni 100 ml, ed è gustoso con ghiaccio e un po’ di pepe. Tra quelli a base di frutta ricordate che 100 ml di succo di pera contengono  60 calorie, mentre lo stesso quantitativo di succo di arancia 36 calorie. E poi cercate di fare i giusti accoppiamenti con i cibi cercando di non mischiare le proteine (ovvero o uova, o affettati o formaggi) e non esagerare con i carboidrati (patatine, pizzette, pasta, bruschette).

Se poi capita di essere voi i padroni di casa approfittate per proporre spremute di ananas e pompelmo, spiedini di mozzarelline e pachino, piccole ciotole con verdure grigliate all’aceto balsamico e mini porzioni di frutta… e poi date libero sfogo alla fantasia, purchè light!

LASCIA UN COMMENTO