Da oggi al cinema “Il Matrimonio che vorrei”, l’ultimo film di Meryl Streep. Una commedia onesta e scomoda sulla sessualità dei più adulti che vede Meryl Streep e Tommy Lee Jones, affiatati, efficaci e credibili.

Trama – Kay (Meryl Streep) e Arnold (Tommy Lee Jones) sono sposati da oltre trent’anni e vivono ormai come due estranei sotto lo stesso tetto, parlandosi appena e dormendo in camere separate. Quello che per lui è un sereno e collaudato matrimonio, è per lei fonte d’infelicità e Kay decide quindi di trascinare il marito a una settimana di terapia di coppia in cui tentare di riaccendere la scintilla grazie all’aiuto del Dr. Bernard Feld (Steve Carell).
Divertimento, tenerezza e una franchezza un po’ brutale permettono a questo film di coinvolgere il pubblico pur affrontando un argomento ritenuto spesso un tabù, come l’amore carnale in tarda età. Peccato soltanto che la regia, dopo aver dedicato il giusto tempo a rispetto, ironia e autenticità, vada a sbrigare in maniera frettolosa il finale.

LASCIA UN COMMENTO