Tanta strada è stata percorsa da Emma Watson dal suo esordio nel 2001 interpretando il personaggio di Hermione Granger fino al 2011 nella saga cinematografica di Harry Potter e ora diventa anche ambasciatrice di buona volontà per le Nazioni Unite. Pluripremiata e attiva in ambito sociale e culturale ricordiamo la sua partecipazione nel 2010 insieme ai colleghi Daniel Radcliffe e Rupert Grint, alla campagna dell’Associazione Librari Americani, denominata READ. Modella, testimonial e stilista, pochi anni fa è stata coinvolta come consulente creativo per People Tree, un marchio di moda equo-solidale e ha creato una linea di abbigliamento Primavera/Estate (2010 e 2011).

Emma Watson ambasciatrice di buona volontà
Emma Watson ambasciatrice di buona volontà

Volto di Burberry per la campagna Autunno/Inverno 2009 e Primavera/Estate 2010, accanto a suo fratello Alex Watson, al musicista George Craig e a Douglas Booth.Nel 2011 è il nuovo volto della casa cosmetica francese Lancome e, sempre nello stesso anno, viene nominata “Viso più bello del 2011” alla 22ª edizione dell’Independent Critics List of the 100 Most Beautiful Faces.

Tantissime le partecipazioni a film in ruoli sempre di primaria importanza l’ultimo di questi il  kolossal biblico Noah di Darren Aronofsky, con Russell Crowe, Anthony Hopkins e Logan Lerman. Recentemente si è laureata in letteratura inglese… insomma una vera eclettica!

Ora l’attrice britannica Emma Watson ha deciso di dare una mano alle sue coetanee. Un Women, l’organizzazione delle Nazioni Unite per la parità di genere e il pari ruolo delle donne nel mondo, l’ha nominata Goodwill Ambassador, ambasciatrice di buona volontà. “Siamo felici di lavorare con Emma”, ha dichiarato Phumzile Mlambo-Ngcuka, sottosegretario generale e direttore esecutivo dell’agenzia, secondo il quale “l’intelligenza e la passione” di Hermione raggiungeranno tanti suoi coetanei in tutto il mondo con il messaggio di eguaglianza di UN Women.

LASCIA UN COMMENTO