La seconda serata della 66esima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo ha ottenuto ottimi risultati. A fare da spalla al conduttore Carlo Conti, dopo la prima con Sabrina Ferilli (imitata da Virginia Raffaele), ecco comparire l’eccellenza italiana della danza classica Carla Fracci (sempre imitata dalla Raffaele).

È un onore averla qui!“. “Lo so, lo so“. È una Carla Fracci snob e piena di sé quella che Virginia Raffaele ha scelto di interpretare nella seconda serata. Si è trattata di un’imitazione riuscitissima, con abito bianco e movenze eleganti, che esaspera in maniera caricaturale il carattere altero dell’étoile. Virginia Raffaele entra in scena e stronca subito il regno del nazionalpopolare: “È un piacere partecipare a questa storica sagra, saluto anche la banda“, dice guardando l’orchestra dell’Ariston, tra le risate e gli applausi della platea.

Virginia Raffaele all'Ariston omaggia l’eccellenza italiana della danza Carla Fracci
Virginia Raffaele imita Carla Fracci nella seconda serata del Festival di Sanremo

La sua performance migliora con il passare delle ore, divertendo anche il co-conduttore Gabriel Garko: “Che corpo di ballo” commenta la Raffaele palpeggiando il suo gluteo. E anche se qualche parolaccia fa da intermezzo alla sua imitazione senza intoppi, il pubblico perdona con facilità. Guardando Garko, Virginia Raffaele nelle vesti di Carla Fracci non ha alcun dubbio nell’affermare che “talvolta la danza è astinenza“. E, a quanto pare, la riuscitissima imitazione fatta dalla Raffaele è stata gradita proprio dalla stessa Carla Fracci. La ballerina, intervistata, ha dichiarato: “Molto brava la Raffele, anche se non mi ero ancora vista così rigida“. “Mi è tornato in mente quando una sera Chaplin mi disse ‘sarai importante quando ti imiteranno’” ha dichiarato poi la ballerina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here