Super ospite italiano della prima serata del Festival di Sanremo 2015, Tiziano Ferro è sicuramente l’artista che sul palco ha convinto più di chiunque altro: standing ovation in platea, pubblico impazzito da casa su Twitter, il sorriso, l’umiltà e l’ironia che da sempre accompagnano Tiziano hanno ancora una volta fatto centro. Applausi meritatissimi i suoi non solo per la sua performance live, ma anche in quanto esempio d’eccellenza italiana nel settore musicale, perché il ragazzo semplice di Latina ha ormai conquistato tutto il mondo con la sua musica.

Tiziano Ferro superospite Sanremo 2015
Tiziano Ferro super ospite Sanremo 2015

Tiziano Ferro a Sanremo 2015, standing ovation in platea

Elegante in smoking, Tiziano ha inaugurato la sua memorabile performance sul palco dell’Ariston con un medley che ha ripercorso brevemente il meglio dei suoi pezzi storici “Non me lo so spiegare”, “Sere nere” e “Il regalo più grande“, e anche lui non ha nascosto la grande emozione di essere sull’ Ariston. I brani scelti da Tiziano non sono stati casuali, ma ha deciso di portare sul palco quelli che ormai sono diventati parte del pubblico.

Tiziano poi ha sempre avuto un rapporto particolare con quel palco: da giovanissimo diversi furono i tentativi iscrivendosi all’Accademia della Canzone di Sanremo di salire su quel palco da concorrente, senza mia riuscirci. E dopo il medley non poteva mancare il suo ultimo singolo “Incanto”, che dalle radio è già passatissimo, raddoppiando l’entusiasmo nel pubblico che gli ha dedicato una standing ovation.

Tiziano Ferro e Carlo Conti prima serata Sanremo 2015
Tiziano Ferro e Carlo Conti prima serata Sanremo 2015

Tiziano Ferro: “Esiste la gente, esiste la musica, che racconta le cose come stanno”

Apprezzate sono state anche le sue parole di Tiziano sul palco, semplici e piene di sincerità: “La cosa bella della musica in generale e anche di chi la fa, è che la musica pop racconta la gente alla gente, io da persona parlo alle persone. Nonostante chi fa le regole tenta sempre di raccontarci che il mondo va da una parte o va dall’altra, poi esiste la gente, esiste la musica, che invece racconta le cose esattamente come stanno. Questo è il ruolo della musica al giorno d’oggi e se posso fare anche un 2% per questo, mi piace ancora oggi essere nell’epoca moderna un cantastorie e farmi carico di alcuni messaggi”, ha spiegato Tiziano riflettendo sulla forma che ha preso la sua carriera e la sua musica.

LASCIA UN COMMENTO