Un palinsesto molto ricco quello della Rai tra la fine di Maggio e inizio Giugno 2014, molto alta l’attenzione su Rai 2 l’altro ieri con lo speciale “Unici” dedicato a Massimo Troisi e grande energia su Rai 1 il 3 Giugno con la trasmissione dei Music Awards 2014 condotti da Carlo Conti e Vanessa Incontrada dal Foro Italico di Roma. Nomi noti della scena del pop e rap italiano si sono alternati collezionando i premi che riconoscono il lavoro degli artisti nell’anno 2013. Come era prevedibile il più premiato è stato Luciano Ligabue per il suo album dei record “Mondovisione”, il più venduto dell’anno trascorso: gli altri premi invece lo hanno proclamato come artista più trasmesso dalle radio, il premio 5 volte disco di platino per le oltre 250mila copie vendute di Mondovisione, e infine si aggiudica il premio per il disco di platino anche il primo singolo estratto “Il Sale della Terra” dal nuovo album.

Music Awards 2014, Ligabue riceve i premi più importanti
Music Awards 2014, Ligabue riceve i premi più importanti

Liga ha inoltre poi suscitato grande entusiasmo nel pubblico con due performance live, cantando prima “Tu sei lei” e il nuovo singolo “Il muro del suono”: tantissimi i fan proprio del Liga che indossavano maglie e bandane con su scritto “Per sempre”, probabili reduci forse delle due tappe da poco tenute all’Olimpico a Roma. Il momento più toccante della serata però è stato sicuramente l’arrivo sul palco di Ennio Morricone: il maestro infatti è arrivato dopo la performance live di “Se non te” di Laura Pausini, che oltre ad essere premiata da Morricone per il doppio platino del suo album “20 The Greatest Hits”, è stata proprio lei a premiare il maestro con il premio speciale al nuovo arrangiamento composto per “La Solitudine”. A ringraziarlo un  po’ di tempo dopo anche Elisa, per la quale Morricone ha firmato un arrangiamento per il suo nuovo album tutto in italiano.

Tra gli artisti della scena rap ad essere stati premiati ed essersi esibiti in ottime performance sicuramente Emis Killa che con i suo “Maracanà”, pezzo molto ritmato ed energico firma la colonna sonora dei mondiali insieme ad un ricco gruppo di musicisti brasiliani, e poi a chiudere la serata un simpatico Rocco Hunt con il suo fortunato singolo “Nu Juorno Buono”.

LASCIA UN COMMENTO