Mi è stato chiesto di partecipare a un talent show, ma non me la sento. Non riuscirei a mandare via qualcuno, dopo dovrei fare terapia per riprendermi”, così ha dichiarato Giorgia in occasione della conferenza stampa al Palafabris di Padova, da cui il 3 Maggio è partito il suo nuovo tour. Quanti infatti avranno pensato a Giorgia come un giudice ideale: bella voce e personalità sono indispensabili per un buon coach ma forse serve quel pizzico di coraggio che Giorgia dice ancora di non possedere. O magari data la sua bravura, rischierebbe di essere troppo severa con i concorrenti. La paura di diventare giudice per un talent non è ancora tempo per superarla, ma la cantante ha confessato di averne superate tante di paure, tra cui quella di mostrarsi nuda. Per il video del suo ultimo singoloNon mi ami” Giorgia si mostra infatti per la prima volta in una versione più sexy, ma senza essere assolutamente volgare.

Giorgia nuda nel video dell'ultimo singolo Non mi ami
Giorgia senza veli nel video Non mi ami

Tra immagini che la ritraggono in lingerie e camicia nera e dei brevi momenti di nudo, la cantante si mostra in tutta la sua purezza di donna. Un video che mantiene quindi come costante l’eleganza e la semplicità che appartengono alla cantante. Una grande vittoria personale per Giorgia dopo vent’anni, un lungo trascorrere di tempo che l’hanno vista anche diventare mamma qualche anno fa, e raggiungere così un’altra tappa importante. E’ un momento quindi molto felice, e in continua produttività artistica soprattutto per il suo live che la porterà in giro per l’Italia. C’è però anche un po’ di amarezza quando si parla della sua città natale, e lo ha svelato in una recente intervista a Tgcom 24. La cantante condivide lo stato d’animo del personaggio impersonato da Carlo Verdone nel film “La Grande Bellezza”: “Quando Verdone rivela di volersene andare perché Roma l’ha deluso, ecco io lo capisco. Dal punto di vista musicale non è rimasto più nulla. Le case discografiche a Roma sono scomparse”, ha dichiarato Giorgia. E chi può dirlo meglio di lei, che si è formata in un periodo in cui l’ambiente musicale romano era pieno di occasioni.

LASCIA UN COMMENTO