Amato in Italia e seguitissimo dai più giovani, è in poco tempo diventato uno dei rapper più in vista del momento. Eppure in America l’esordio di Emis Killa non è andato come il cantante sperava. In occasione del Best Hip Hop Awards 2013 Emis Killa ha avuto la possibilità di presentarsi al popolo americano ed esibirsi ma con risultati decisamente deludenti messi in rilievo da Ed Lover, una leggenda del rap americano, che avrebbe commentato la performance di Killa con parole decisamente poco dolci:

Emis Killa bocciato al Best Hip Hop Awards 2013
Gli americani bocciano Emis Killa

[quote type=”medium” align=”justify”] Emis Killa dall’Italia: naah ragazzo. Hanno messo i sottotitoli sullo schermo, e la metà di quello che hai detto non era in rima secondo me, e non era nemmeno un granchè. Tornatene in Italia con queste caz***te. Vai a mangiare degli spaghetti, delle lasagne della pasta…forse quelle caz***te che hai detto piacciono in Italia, ma qui… C’mon Son! [/quote]

Non sono pochi quelli che nel discorso di Ed Lover ci hanno visto una profonda offesa anche all’Italia, ma d’altronde gli americani sono conosciuti per il loro pragmatismo ed Ed Lover non ha usato mezze misure passando ferocemente agli insulti, anche esagerando. Forse però va sottolineata anche la giovane età di Emis Killa, magari non ancora pronto ad affrontare un pubblico come quello americano che dell’hip hop ne ha fatto una propria bandiera collezionando grandi successi e grandi interpreti. Una sconfitta dura che però resta pur sempre una lezione da imparare, rimettendosi in gioco e migliorando.
Intanto il rapper è pronto a riprendere il suo tour “Mercurio Tour 2014” in giro per i club italiani, durante il quale porterà in giro il nuovo album “Mercurio”, che si avvale anche della collaborazione di Skin. La data zero parte da Firenze all’Obi Hall il 28 Febbraio.

LASCIA UN COMMENTO