E’ un Jovanotti decisamente in forma quello che compare sul numero del 21 Gennaio 2015 di Vanity Fair Italia. Un Jovanotti reduce da un periodo di riposo ma pronto a tornare sulle scene musicali (nel 2013 ha collaborato con Jarabe de Palo) con il suo nuovo album Lorenzo 2015 CC, disponibile in tutti gli stores dal 24 Febbraio. Ma prima di riprendere a cantare, il rapper ha qualcosa da dire a tutti i suoi fans, e non solo.

Jovanotti sulla copertina di Vanity Fair
Jovanotti sulla copertina di Vanity Fair

“Dobbiamo creare una rete in cui la gioventù possa sentirsi più libera di partecipare anche alla vita politica”

Jovanotti 2015cc nuovo album negli store dal 24 febbraio
Jovanotti 2015cc nuovo album negli store dal 24 febbraio

Dobbiamo ascoltare i giovani. Facciamolo, sul serio. Perché i giovani di oggi valgono molto, hanno meno quella convinzione del “distruggi tutto a tutti i costi”, tipica dei vecchietti. Dobbiamo fare in modo di fornire nuova voce a chi lo richiede, ascoltare tutti, creare una rete in cui la gioventù possa sentirsi più libera di partecipare anche alla vita politica”.

E proprio con la politica Jovanotti continua il suo discorso sulle pagine del celebre settimanale italiano, indirizzandosi verso Renzi: “Renzi mi piace, gli ho dato molta fiducia. E’ un premier che ha otto anni in meno di me, una vera figata! Penso e credo fermamente che abbia l’importantissima occasione di poter cambiare radicalmente le carte in tavola. Un’occasione che però non durerà in eterno, il Paese deve ripartire”.

Il cantante, che negli ultimi tempi ha lanciato anche una piattaforma televisiva, continua poi parlando del suo passato: “Da piccolo ero un ragazzino cicciottello, goffo, decisamente poco sportivo. In più mettici che non avevo soldi, una combinazione pessima. Tutti i miei amici si vestivano benissimo, con i capi più di grido, mentre io non riuscivo a comprare il paio di scarpe o la cintura più cool. Così ho deciso che per farmi notare avrei dovuto adottare un altro metodo e ho fatto l’originale. Facevo un po’ il pagliaccio, il simpaticone. Non avevo per niente paura di risultare ridicolo. Ed, ehi, devo dire che ha pienamente funzionato!”.

Jovanotti è reduce dal suo “Backup Tour”, una serie di concerti che l’hanno portato a suonare nei più grandi stadi d’Italia

E il rapper non sbaglia, in cima alle classifiche con ogni album, Jovanotti non solo ha dettato legge nel mondo della musica, arrivando a collaborare con grandi artisti come Benny Benassi e Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, ma ha anche creato uno stile tutto suo che ha conquistato il pubblico italiano. Insomma, un ciclone di energia senza fine.

LASCIA UN COMMENTO