Adatta a bambini, adulti,  anziani, sportivi ed anche per chi è a dieta: la frutta secca è un vero e proprio elisir di lunga vita. Innumerevoli le proprietà di noci, nocciole e mandorle, ricche di nutrimenti preziosi fondamentali per la nostra salute. Gli studi scientifici confermano che l’uso quotidiano di frutta secca tra i numerosi benefici contiene anche quello di mantenere la linea, se non si esagera con le quantità, poiché contiene grassi insaturi, che si metabolizzano molto velocemente e apportano numerosi benefici all’organismo. La presenza di proteine, fibre, vitamine, acidi grassi essenziali omega 3, aumentando il senso di sazietà portano la persona a mangiare meno.

La Frutta Secca fa bene e allunga la vita, i consigli di Emanuela Scanu rubrica Health & Style
La Frutta Secca fa bene e allunga la vita, i consigli di Emanuela Scanu rubrica Health & Style

La Frutta secca nella dieta ipocalorica

Tra i benefici di questi meravigliosi frutti, che in Italia si producono in abbondanza e di ottima qualità, abbiamo una diminuzione del rischio di morte e di problematiche serie all’apparato cardiovascolare stimato tra il  20% ed il 30 %,  se nella nostra dieta giornaliera introduciamo una moderata quantità (30 gr circa) di nocciole, mandorle, noci, noccioline o pistacchi. L’effetto si ottiene aumentando il colesterolo «buono» HDL poiché la frutta secca è ricca di  acidi grassi che proteggono il cuore e stabilizzano la pressione arteriosa.

Non facciamo mancare quindi sulla nostra tavola, non solo nel periodo invernale, ma tutto l’anno, questi frutti così importanti per la prevenzione della nostra salute. Nello specifico vediamo che le noci oltre agli omega 3, contengono ferro, calcio, potassio, fosforo, vitamina A, B e C. Gli acidi grassi delle nocciole, oltre alla prevenzione dell’arteriosclerosi e delle malattie vascolari,  proteggono i tessuti dall’invecchiamento. Le mandorle fanno bene alle ossa e a chi soffre di stipsi. In corso studi che stanno verificando i benefici che le arachidi sembrano avere sui malati di Parkinson. Il pistacchio è  ricco  di vitamina E, un efficace antiossidante contro i radicali liberi ed i pinoli sono indicati invece per chi soffre di anemia.

Non dimentichiamo gli sportivi per i quali la frutta secca rappresenta un’ottima fonte di energia e non dovrebbe mai mancare nella colazione o negli spuntini tra una sessione e l’altra di allenamento.

 

 

LASCIA UN COMMENTO