Quali gioielli indossare il giorno del Sì! E’ sempre un’incognita per molte spose, ma niente paura, basta sceglierli con gusto e cura, tenendo conto di qualche accorgimento, primo fra tutti l’abito da sposa e non solo, non dimenticate l’acconciatura.

Mariangela De Biase wedding planner
Mariangela De Biase wedding planner

Sposarsi è un’Impresa Felice di Mariangela De Biase. Il bon ton, vuole uno stile classico, perfette linee romantiche, ma come sempre la scelta è personale, ciascuna sposa li può indossare come vuole e in maniera diversa, del resto i particolari raccontano e rappresentano la vostra storia d’amore. Gioielli piccoli e preziosi, perle che regalano luce infinita e diamanti che impreziosiscono il bridal style, naturalmente senza esagerare; i cristalli di Rocca, sono una valida alternativa. Non vi consiglio (dalla vostra Donna Marì ), la parure, anche se preziosa, è da evitare!

Escludiamo anelli e braccialetti, che non si portano per lasciare alla sola fede il ruolo di protagonista, dove è possibile incastonare piccoli giochi di diamanti, rendendola più originale. Quel giorno il tempo non esiste, pertanto niente orologio e niente gioielli preferiti o regalati, se non adatti all’evento, indossateli il giorno dopo.

La tendenza 2016 è la linea Fiori d’arancio, che la storica casa Damiani ha creato per la nuova collezione, in omaggio alla Russia, il must have per la sposa, gioielli unici che si prestano a più modalità di utilizzo. Collane, con una parte che si stacca per diventare una spilla o un prezioso decoro per l’acconciatura o per lo splendido abito. L’oro giallo è un classico, l’oro bianco rimane sempre il più elegante, l’oro rosa è tendenza. Per le amanti degli orecchini pendenti, sceglietene solo uno, è molto fashion ma non abbinateli al collier. Se avete scelto un abito con scollatura, completatelo con chandelier. Consiglio a chi non riuscirà proprio a separarsi dall’anello di fidanzamento di indossarlo sulla mano destra. Il gioiello più prezioso? Il vostro sorriso!

LASCIA UN COMMENTO