Il rapporto tra David Beckham e il cinema in realtà è stato un continuo cercarsi e inseguirsi: era il 2002 quando Beckham era al centro di “Sognando Beckham”, il film che del calciatore ci dava qualche assaggio in fotogrammi e che lo vedeva per lo più nei panni di se stesso. Era la prima volta che il grande schermo si concentrava su di lui, ma in seguito il video è sempre andato a caccia del bel calciatore.

David Beckham King Arthur film
David Beckham foto

Guy Ritchie vuole David Beckham: il calciatore sarà nel prossimo film “King Arthur”

Il suo fascino e il portamento devono aver catturato l’attenzione del regista Guy Ritchie, il regista del successo Sherlock Holmes, che ha voluto Beckham nel cast del suo prossimo film “Knights of the Roundtable: King Arthur”. Il calciatore farà quindi parte dei cavalieri della tavola rotonda al fianco di grandi nomi come Eric Bana, Charlie Hunnam, Jude Law e Poppy Delevingne, partecipando al primo capitolo di una personale rilettura del regista della storia dei cavalieri.

Sale quindi la curiosità di vederlo per la prima volta sul grande schermo nei panni di un personaggio a tutti gli effetti, e secondo molti chissà che questa non sia in realtà per David la possibilità di dedicarsi un po’ al cinema, messe da parte le sue scarpette da calcio.

Dagli spot al cinema: David Beckham mette da parte le scarpette da calcio sognando il cinema

In realtà che Guy Ritchie abbia scelto lui non è del tutto un caso: in passato il regista ha già diretto Beckham per lo spot di un noto brand di abbigliamento e anche nella pubblicità di un whisky. Deve quindi aver concluso che David qualche carta per sfondare nel cinema deve proprio averla, e a confermarlo c’è anche il piccolo cammeo in cui lo vedremo nel film “Operazione U.N.C.L.E”, in uscita nelle sale ad Agosto.

Insomma per David una nuova sfida accanto all’amico regista Guy Ritchie, ma anche un’entrata di tutto rispetto nel mondo del cinema, che chissà  non possa portarlo un po’ più lontano. Uno smacco per la sua dolce metà Vicky, che le porte del cinema non è mai riuscita a sfondarle.

LASCIA UN COMMENTO