Prende il via, martedì 9 dicembre 2014, il XVIII Tertio Millennio Film Fest, la manifestazione è organizzata dalla Fondazione Ente dello Spettacolo con il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura e del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, con il sostegno del MiBACT – Direzione Generale per il Cinema e della Roma Lazio Film Commission, in partnership con Istituto Luce-Cinecittà e in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Rai Cinema e il Progetto culturale promosso dalla Chiesa italiana. Nel 2014 il Festival ha ottenuto nuovamente la Targa di rappresentanza del Presidente della Repubblica. A inaugurare la Rassegna sarà, alle ore 20.45 presso il Cinema Trevi (vicolo del Puttarello 25), l’anteprima di The President, il nuovo film del regista Mohsen Makhmalbaf. Alla proiezione (ingresso gratuito fino ad esaurimento posti) sarà presente anche l’autore introdotto da Alberto Barbera, direttore della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Sceneggiato dallo stesso Makhmalbaf insieme a Marziyeh Meshkiny, The President ha per protagonisti l’intenso Misha Gomiashvili e il giovanissimo Dachi Orvelashvili.

Tertio Millennio Film Fest 2014
Tertio Millennio Film Fest 2014

Il “Presidente” del titolo è il tiranno di una nazione immaginaria che ha sempre governato il Paese usando il pugno di ferro. Mentre il popolo sprofonda nella miseria, lui e la sua famiglia vivono nel lusso. Quando un colpo di Stato ne rovescia il governo, il dittatore e il suo nipote più piccolo si ritrovano con una taglia sulla testa e un intero paese alle calcagna: fingendosi un musicista di strada e viaggiando insieme alle persone che ha fatto soffrire per anni, vivrà in prima persona le difficili condizioni che hanno generato l’odio unanime verso il suo regime. La preapertura del Festival è affidata a due Eventi speciali: alle ore 16.30 il documentario Un albero indiano diretto da Silvio Soldini e scritto dallo stesso regista con il documentarista Giorgio Garini. Dopo i saluti iniziali di Ivan Maffeis, Presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo e del Tertio Millennio Film Fest, il film sarà introdotto dallo scultore Felice Tagliaferri, protagonista del documentario, il prof. Mario Angi, Presidente della CBM Italia Onlus, e Massimo Maggio, Direttore della CBM Italia Onlus. A moderare l’incontro sarà Massimo Giraldi,Segretario della Commissione Nazionale Valutazione Film della CEI.

Siamo in India, in una remota cittadina vicino al Bangladesh. La voce narrante è quella dello scultore non vedente Felice Tagliaferri, un personaggio dalla straordinaria capacità comunicativa. È lui a portarci lontano, dalla sua città Bologna fino alla Bethany School di Shillong dove 15 bambini e altrettanti insegnanti lo attendono per imparare l’arte della lavorazione della creta. Ed è qui, tra i banchi della Bethany School che si compie il miracolo. Felice, pur non conoscendo una parola della lingua locale, trova una modalità di comunicazione tutta sua con i bambini ciechi, sordi e sordo-ciechi che frequentano il laboratorio di creta. Alle ore 19.30 sarà proiettato in anteprima mondiale il documentario Archivio Segreto Vaticano. Un viaggio nella storia di Lucas Duran prodotto dal Centro Televisivo Vaticano (CTV), che verrà poi presentato il 12 dicembre come evento speciale al 36. Festival Internacional del Nuevo Cine Latinoamericano de La Habana. Scritto da Lucas Duran, Maria Letizia Colacchia e Marco Maiorino, con la fotografia di Cesare Cuppone e le musiche originali di Stefano Caprioli, il documentario – che si avvale della partecipazione straordinaria di Giancarlo Giannini – sarà presentato da Mons. Dario E. Viganò, Direttore del CTV, e dallo stesso regista. Il documentario è un viaggio fascinoso e intimo tra bolle papali e diplomi imperiali, preziosi manoscritti miniati, lettere scritte su curiosi supporti o munite di magnifici sigilli di ogni forma e dimensione, atti processuali, documenti contabili, formulari cancellereschi. Un patrimonio immenso, immagine e riflesso della missione della Chiesa nella Storia. Un viaggio avvincente alla scoperta di uno dei centri di ricerche storiche più importanti al mondo, attraverso i suoi locali più inaccessibili e alcuni fra i documenti più suggestivi della storia europea e mondiale, giunti nell’archivio del Papa dai 5 continenti nel corso di 12 secoli. Alle ore 18.30 sarà proiettato il cortometraggio Maryam di Sidi Saleh, PremioOrizzonti per il miglior cortometraggio alla 71ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Maryam è musulmana e lavora come donna delle pulizie presso una famiglia cattolica. La sera della messa di Natale, la donna viene incaricata di portare in chiesa il più giovane della famiglia, un ragazzo autistico. Durante la celebrazione, Maryam prova a partecipare alla funzione, ma è qualcosa di nuovo per lei, che non conosce affatto. Per di più deve anche badare al ragazzo. Maryam, quindi, è costretta a seguire il rituale di un’altra religione, con una persona autistica vicino, schiacciata dall’ansia.

LASCIA UN COMMENTO