Quella di Moira Orfei è una figura che attraversa le generazioni: capelli scuri raccolti in una capigliatura voluminosa, trucco marcato, ciglia lunghissime, sorriso smagliante e unghie appariscenti. Nessuno può confondere la sua immagine con quella di un’altra: Moira, regina del circo italiano, non ha e non avrà eguali. E il suo ricordo non può tramontare, neanche dopo la sua scomparsa, avvenuta oggi a Brescia.

moira-orfei-è-morta
Moira Orfei

Moira Orfei muore a quasi 84 anni

Moira Orfei si è spenta, come si legge dal comunicato ufficiale, nella sua bellissima e celebre casa mobile, circondata dai suoi amici e dai suoi familiari, ma soprattutto dal loro amore indissolubile. Una morte senza sofferenza, la sua, avvenuta nell’unico luogo che per lei è mai stato una vera casa. Il suo ambiente, quella realtà che ha costruito e vissuto con dedizione e affetto. Moira avrebbe compiuto 84 anni a dicembre, sebbene la sua immagine non ne tradisse l’età e per tutti noi lei fosse quasi un’entità intoccabile.

Moira Orfei: la regina del circo dagli anni ’70

La mora Moira, dal cui colore di capelli deriva il nome d’arte, si chiamava in realtà Miranda ed era una donna esuberante nell’aspetto ma semplice d’animo. Nata a Codroipo nel 1931, ha conosciuto il mondo del circo fin da piccola: suo padre aveva una piccola attività circense e anche sua madre lavorava nell’ambito. Ma è lei, da buona erede, ad aver fatto di questa passione anche un enorme successo, che porta scritto il suo nome in ogni dove. Amante degli animali e votata al loro rispetto, ha sempre risposto alle critiche dimostrando a tutti il modo amorevole in cui trattava ogni componente della sua attività. Fin dalle prime attrazioni degli anni ’70, realizzate in collaborazione con il marito e collega Walter Nones, Moira ha saputo ammaliare il pubblico, portando la sua arte in giro per il mondo. Il loro successo ha raggiunto facilmente anche l’estero, grazie alle numerose tournée. Tanto lavoro e tanta passione sono stati riconosciuti non solo con la fama ma anche con premi ufficiali. D’altra parte per Moira la soddisfazione più grande era dedicarsi alla sua passione e mettersi in contatto con le persone. E oggi, mentre tutti la ricordano con affetto, possiamo dire che c’è riuscita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here