Grazie a tutti… è stata una figata!” Queste erano state le parole  di Francesca Michielin la prima serata sul palco dell’Ariston. La cantante conquista il secondo posto al Festival di Sanremo 2016 con il brano “Nessun grado di separazione” suscitando forti emozioni da parte del pubblico italiano.

Dopo aver colpito al cuore gli italiani con il brano “Distratto” al talent “X Factor, Francesca Michielin convince il pubblico dell’Ariston e si aggiudica il secondo posto. Evidenziata come il simbolo della nuova generazione della musica nazionale ed internazionale la cantante racconta così alla stampa la sua esperienza sanremese.

Sanremo, secondo posto a Francesca Michielin: "Per me è stata una vittoria"
Francesca Michielin in sala stampa

Una vittoria sfiorata?

Per me è una vittoria. Veramente.

Come hai vissuto questa esperienza?

Diciamo che la cosa di cui avevo più paura del festival era la mia capacità o incapacità di gestire il palco, perché è vero che 4 anni fa ho vinto X Factor, però era un’esperienza diversa; quando sei a Sanremo sei sul palco del tempio della musica italiana. La prima sera c’era tanta tensione, che poi si è trasformata in energia positiva ed infatti la mia esclamazione “Che figata”, a fine esibizione, riassumeva la mia sensazione di essere quasi scesa dall’otto volante. Successivamente, quando c’è stata la serata delle cover, nel cantare il brano “Il mio canto libero”, ho provato un qualcosa di incredibile, perché cantare un brano del ’72, ma che è molto attuale e moderno nel testo, soprattutto per il periodo storico che stiamo vivendo, è stato quasi vivere un momento mistico. L’emozione è stata così forte che dopo non ho trattenuto le lacrime. Era una cosa troppo forte, bella. Poi nelle sere successive l’emozione ha lasciato più spazio all’energia. Il mio testo parla d’amore, ma non inteso come amore tra due persone, ma proprio come forza vitale, ed il solo affermare sul palco dell’Ariston che: “Siamo una sola direzione in questo universo, nessun tipo di esitazione, non c’è più nessuna divisione tra di noi”, mi ha fatto sentire come se avessi una missione. Noi siamo tutti degli essere umani, con dei sogni, delle gioie, dei dolori. Io dovevo portare un messaggio e mi sentivo in un momento di grande condivisione col pubblico. Mi sono voluta bene e stimata come interprete e cantautrice. Ci si dimentica che a vent’anni non si può essere già come gli Stadio (Applausi n.d.r.), si può dire di non essere ancora nati, quindi per me questa esperienza è stata una grande crescita e sono veramente felice, sia per l’aver raggiunto il podio, che non credevo prima, ma soprattutto per come ho affrontato questa settimana.

Chi avresti votato al Festival?

Diciamo che io ho un debole per i miei ex giudici di X Factor, come Elio e le Storie Tese, che trovo sempre geniali in tutto quello che fanno, nel loro modo di esprimersi. Ricordo molto bene Sanremo del 2001 perché vinse Elisa e quell’esibizione mi ha folgorata per sempre ed infatti poi lavorare con lei è stato uno dei regali più belli della mia vita e poi mi sembra che all’epoca arrivarono per ultimo i Bluvertigo con Morgan. Mi ricordo molto bene la loro perfomance e anche quella mi incuriosì tanto. Questa settimana ho potuto rivedere e convivere queste emozioni con tutti loro: Elisa, Arisa, Morgan, Elio, ma rivedere anche i Bluvertigo rimettersi in gioco mi ha incuriosito molto, credo che li avrei votati.

Questo annuncio di poter andare con gli Stadio all’Eurovision Song Contest?

Beh sì, sarebbe un sogno. Sarebbe una grande e bella opportunità.

E poche ore fa su Facebook Francesca Michielin ha voluto ringraziare i suoi fan così: “Grazie perché è stata una settimana incredibile, piena di emozioni fortissime, mi avete davvero regalato un sogno, e io sono commossa e onorata per tutto l’affetto, il supporto, il sostegno, l’energia, l’entusiasmo che mi avete dato. Siete dei meravigliosi compagni di viaggio, ed è iniziata per noi una nuova avventura… Vi prometto che qualsiasi sia la destinazione (che ancora non ci è dato conoscere) mi impegnerò ogni giorno per regalarvi tutta me stessa con la mia musica, è la mia missione, una missione di felicità! Siamo una FIGATA!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here