In conferenza stampa questa mattina erano presenti Carlo Conti e Gabriel Garko. Il direttore artistico ha commentato i risultati, più che ottimi, della seconda serata del Festival di Sanremo 2016: la kermesse ha raggiunto infatti il 49.91% di share, per 10 milioni 748 mila telespettatori.

Davvero un risultato strabiliante per quella che di solito è la serata in cui il Festival “cala” un po’ a livello di ascolti. Quest’anno si è invece rivelata brillante e ora si guarda avanti per la terza tappa: “Si continua a pedalare, c’è molto da fare fino a sabato. Sono molto felice e ovviamente sorpreso per il risultato di ieri, però al di là degli ascolti abbiamo avuto la soddisfazione di aver fatto un bel prodotto e aver vissuto tanti momenti diversi, dalle risate clamorose ai momenti toccanti. Quindi ora giriamo pagina e pensiamo alla serata di questa sera” – ha dichiarato il direttore artistico del Festival di Sanremo.

Sanremo, Carlo Conti e Gabriel Garko in sala stampa, anticipazioni terza serata
Sanremo, Carlo Conti e Gabriel Garko conferenza stampa 11 febbraio

Sanremo 2016: il successo della seconda serata

In merito all’appuntamento di questa sera, il conduttore ha rilasciato durante la conferenza stampa di oggi qualche anticipazione. Ha infatti detto: “Stasera avremo un primo vincitore o vincitrice, infatti alla fine della puntata proclameremo il vincitore tra le cover. Lo scorso anno, vi ricordate, ha vinto Nek. Inizieremo però con la sfida delle Nuove Proposte: Miele se la dovrà vedere con Francesco Gabbani, mentre Michael Leonardi con Mahmoud“. Per quanto riguarda invece la sfida delle cover, Carlo Conti ha spiegato che gli artisti saranno divisi in cinque gruppi per quattro brani così strutturati:

Primo gruppo: “Un bacio a mezzanotte” (Dear Jack), “Amore senza fine” (Caccamo e Iurato), “Delicato”  (Noemi), “Goldrake” (Zero Assoluto)

Secondo gruppo: “Tuttalpiù” (Patty Pravo), “A mano a mano” (Alessio Bernabei), “Amore disperato” (Dolcenera), “Don Raffaè” (Clementino)

Terzo gruppo: “Cuore” (Arisa), “Tu Vuo Fa L’americano” (Rocco Hunt), “Il mio canto libero” (Francesca Michielin), “Quinto ripensamento” (Elio e le Storie Tese

Quarto gruppo: “O sarracino” (Neffa), “Io vivrò senza te” (Valerio Scanu), “Se perdo anche te” (Irene Fornaciari), “La lontananza” (Blue Vertigo)

Quinti gruppo: “La donna cannone” (Lorenzo Fragola), “A canzuncella” (Enrico Ruggeri), “America” (Annalisa), “La sera dei miracoli” (Stadio)

Carlo Conti: “Io non ho detto non guardate la partita!”

Sanremo, Carlo Conti e Gabriel Garko in sala stampa, anticipazioni terza serata
Carlo Conti

Per quanto riguarda invece la coincidenza della puntata di sabato con l’attesa partita Juve-Napoli, Carlo Conti non si mostra preoccupato per gli ascolti e sdrammatizza dicendo: “Avevo proposto di iniziare alla fine della partita il Festival, anche perché la volevo vedere anche io!“, scherza e poi aggiunge “Una volta finita la partita chi vorrà vedrà il Festival. Io non ho detto non guardate la partita guardate il Festival, insistono a dirlo, ma non è vero“. Questa politica è, d’altro canto, perfettamente in linea con il suo modo di fare televisione. Come da lui detto: “C’è ancora la stessa bischeraggine e lo stesso zuzzerellone che c’è in me, quella maniera artigianale di fare televisione senza pensare a ciò che c’è intorno. C’è ancora quella stessa spontaneità, spero. Il giorno che non avrò più quel divertimento probabilmente sarò il primo ad appendere le scarpette al chiodo“. Ma quel momento, decisamente, non è ancora arrivato.

Gabriel Garko: “Abituarsi al palco di Sanremo penso sia impossibile”

Sanremo, Carlo Conti e Gabriel Garko in sala stampa, anticipazioni terza serata
Gabriel Garko

Presente alla conferenza anche Gabriel Garko, che conferma di sentirsi onorato d’essere coinvolto in questa edizione. In merito all’esperienza ha detto: “Già faccio una cosa che non sono abituato a fare. Abituarsi al palco di Sanremo penso sia impossibile. Questa è una parentesi che ho aperto e chiuderò subito dopo, una bellissima parentesi, però non so fare il conduttore.” La sua esperienza televisiva in questo senso per ora sembra quindi limitata al Festival.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here