Sanremo 2016: J Balvin, lo chiamano il fenomeno della musica latina, arriva a Sanremo 2016 con “Ginza”. Sbarca all’Ariston nella serata di venerdì 12 febbraio l’artista colombiano J Balvin che con la sua musica è in cima alle classifiche mondiali e sta conquistando le radio di 45 paesi con il singolo “Ginza”.  Ebbene sì, per la prima volta sul palco di Sanremo, arriva il reggeaton nonché il genere latinoamericano più popolare degli ultimi anni.

Nato a Medellín (Colombia) 30 anni fa ,  José Álvaro Osorio Balvin, noto come J Balvin è entrato prepotente nel mondo della musica nel 2013 con l’album “La Familia”  grazie al quale ha conquistato i più importanti premi musicali mondiali – 1 Latin Grammy, 3 Billboard Awards, 3 Premios Lo Nuestro, 1 Kids Choice Awards Colombia e 1 Latin American Music Awards – ed è stato definito da Billboard “il più grande artista emergente di musica latina mai visto da molti anni a questa parte”. Ad oggi J Balvin è uno degli artisti del genere urbano più importante degli ultimi anni e grazie anche al suo humor irriverente è seguitissimo sui social con oltre 28 milioni di followers così suddivisi: 15,5 ml su Facebook, 6,9 ml su Istagram, 3,3 ml su Twitter e più di 3 ml sul suo canale YouTube. Facendo la somma di tutti i suoi video pubblicati, si supera l’impressionante cifra di 1 miliardo!

J Balvin, lo chiamano il fenomeno della musica latina arriva a Sanremo 2016 con "Ginza"
J Balvin a Sanremo 2016 con il brano “Ginza”

L’artista che conta collaborazioni con cantanti di fama internazionale come Justin Bieber, Ariana Grande, Inna e Major Lazer è 1# in classifica in Italia su iTunes e Shazam con il suo tormentone latino “Ginza” che porterà alla 66esima edizione del Festival di Sanremo 2016. La sua presenza si aggiunge a quella di altri grandi ospiti internazionali come Elton John ed Ellie Goulding, in un’intervista il cantante colombiano ha dichiarato “In Sudamerica il Festival di Sanremo è considerato tra i più importanti al mondo”. Il suo genere musicale, il reggeaton, nasce a Portorico e Panama alla fine degli anni 80 e si definisce un misto di musica reggae e suoni latini con un po’ di rap e sonorità hiphop. Agli esordi questo tipo di musica era associato ad un’immagine estremamente negativa, essendo un genere amato dai narcotrafficanti e quindi rappresentativo di un mondo violento ed illegale. Ora però grazie al lavoro di artisti come J.Balvin, il reggaeton si è liberato dall’ambito negativo in cui era confinato e si sta diffondendo nella cultura musicale internazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here