La Duchessa d’Alba, la nobildonna più titolata del mondo, si è sposata a 85 anni per la terza volta in 64 anni e la Spagna si ferma, o quasi:  giornali e tv di tutto il paese hanno seguito praticamente in diretta oggi il matrimonio nell’antico palazzo di famiglia di Siviglia. Maria del Rosario Cayetana Fitz-James Stuart  e  il ‘giovane’ Alfonso Diez, 60 anni, funzionario della sicurezza sociale erano coppia  fissa da tre anni.  L’aitante Alfonso  l’aveva conquistata con conversazioni colte e attenzioni galanti fra intrighi familiari e polemiche.


Poco prima dell’apparizione degli sposi, Victorio & Lucchino, i due celebri stilisti andalusi che hanno disegnato il vestito della sposa, hanno spiegato in un comunicato stampa che è «un abito da cerimonia di stile romantico, realizzato in seta naturale di color rosa pallido e pizzo di Balencie dello stesso tono. Lo scollo è a barca con punte di pizzo dello stesso colore, le maniche fino a metà del braccio sono decorate con piccoli gelsomini in organza in vari colori del rosa e del grigio, con piccole perle a tono. La gonna finisce con piccoli volant e pizzo. Alla vita, un nastro di velluto di seta color verde mela».   All’uscita della Duchessa dal Palacio de Dueñas il pubblico è impazzito e doña Cayetana ha dimostrato perché Siviglia la adora: ha lanciato al pubblico il bouquet, finito nelle mani di una giovane di nome Raquel, e ha accennato alcuni passi di flamenco.
Subito dopo le nozze, la Duchessa d’Alba e il neo-marito, Alfonso Díez, sono usciti dal Palacio de Dueñas di Siviglia, per salutare le centinaia di persone che da ore aspettavano di vederli e per ringraziare i giornalisti arrivati da tutta la Spagna e da mezza Europa, USA, Israele e Cina (per loro la Duchessa ha fatto preparare un servizio di catering).  L’anziana nobildonna e il fidanzato hanno scambiato proclami di amore, e Cayetana si e’ scontrata a lungo con l’opposizione dei sei figli, e sembra anche della casa reale di Madrid, ad un suo possibile matrimonio con il quasi nullatenente Alfonso, sospettato di essere un arrampicatore sociale. Ma la XVIII Duchessa d’Alba ha finito con trovare la soluzione. Ha distribuito fin d’ora ai figli buona parte delle immense proprieta’ della famiglia – accumulate dal 1400 – ottenendo in cambio il loro consenso. Anche re Juan Carlos di Borbone la settimana scorsa ha dato via libera. I figli in fin dei conti sono venuti alle nozze. Tutti, meno Eugenia, l’ultima, 43 anni, duchessa di Montoro, ufficialmente a letto con la varicella, e il terzogenito, Jacobo, Conte di Siruela, in viaggio a Parigi, la cui consorte Inika Marti e’ ai ferri corti con la Duchessa.


Per ottenere luce verde dai figli, il novello sposo ha anche rinunciato al titolo di Duca d’Alba, che passera’ al primogenito Carlos, gia’ duca di Huescar. Da oggi e’ invece ‘Duca Consorte’, e se Cayetana verra’ a defungere per prima, sara’ il ‘Duca Vedovo’, purche’ non si risposi. Cayetana – ora popolarissima in Spagna – si e’ dichiarata negli ultimi giorni ”antidivorzio, antiaborto e cattolica”: ”per questo – ha spiegato – mi sposo in Chiesa”. Cattolica quindi, ma anche anticonformista, e amante della vita: alla vigilia delle nozze la rivista Interviu’ ha pubblicato 18 sue foto ‘desnude’, scattate 30 anni fa su una spiaggia nudista di Ibiza. Il suo avvocato le ha chiesto se volesse querelare. Ma secondo la radio pubblica Rne lei ha detto di lasciar perdere: ”sono cose di tanti anni fa’‘. Intanto la vicenda dell’arzilla duchessa fa il giro del pianeta e spopola su internet, ed e’ oggi trending topic su facebook.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here