Dopo il gossip, arriva lo sfogo di una Emma Marrone scioccata: provata dal dolore e dalla rabbia. Ecco cosa è successo alla cantante salentina.

Gossip: Emma Marrone riconquista la ribalta. Non che l’avesse mai abbandonata per la verità. Negli ultimi tempi sta facendo più scalpore la rottura con Elodie Di Patrizi. Le due sono ai ferri corti, come ormai tutti sappiamo e il loro rapporto è totalmente compromesso. Ma questa è un’altra storia. Nel frattempo, la cantante pugliese resta scioccata per qualcos’altro. La Marrone condivide sui social un’immagine alquanto scioccante ed inquietante. Una foto shock che indigna.

Emma Marrone, Elodie, Elodie Di Patrizi, Red Ronnie, gossip news, gossip, news,
Emma Marrone

Gossip Emma Marrone si sfoga: “Questa foto è la morte della civiltà”.

La Marrone scioccata e piena di dolore. Emotivo, più che fisico. Il recente attacco chimico perseguito in Siria e che ha coinvolto vittime innocenti, tra le quali soprattutto bambini, ha indignato non poco la cantante pugliese.

Emma Marrone, il suo nuovo look. (Foto Instagram):
Emma Marrone

L’ex cantante di Amici ha, infatti, pubblicato sul proprio profilo Instagram un’immagine scioccante e fortemente di impatto che ritrae questi stessi bambini deceduti, coperti da un telo bianco. Uno scatto accompagnato dalla seguenti parole commoventi: “Questa foto è orribile, ti strappa il cuore dal petto e ti costringe ad uscire dalle banalità in cui ci si rifugia per non pensare. Questa foto è la morte della civiltà. Troppe persone e troppi bambini muoiono in quei posti dimenticati. Ma forse questi bambini non hanno lo stesso valore degli altri. Spero che le vostre anime trovino la pace che meritano. Riposate in pace piccoli angeli”. 

Emma Marrone per il sociale. Un pensiero speciale della cantante alle vittime innocenti di un bombardamento che non conosce la parola fine.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.