Forti emozioni e gran stupore scaturiscono da una performance sorprendente di Suor Cristina nella seconda puntata del 19 marzo 2014 di The Voice of Italy. Cristina Scuccia, 25enne di Comiso, in provincia di Ragusa, ha la passione per il canto sin da piccola, una voce straordinaria ed è riuscita a conquistare il pubblico in un baleno. Tutti i coach si sono voltati e commossi nel vedere la grinta e la determinazione di questa giovane suora alle prese con la musica, ma soprattutto J-Ax che l’ha immediatamente scelta per la propria squadra. Suor Cristina ha raccontato che nella sua vita, la musica è arrivata prima della vocazione: «Dopo la Cresima mi ero allontanata dalla Chiesa ed ero arrabbiata con il Signore. Per me contava solo andare alle lezioni di canto, frequentare l’Accademia di spettacolo a Catania, farmi vedere con la mia band».

Suor Cristina star a The Voice 2
Suor Cristina commuove tutti a The Voice of Italy 2

Cristina Scuccia, appena maggiorenne, ha tentato il successo con i talent show, ma venne scartata durante i provini per Amici e X-Factor. Iniziò allora l’università e nel frattempo trovò anche un fidanzato, fino a quando, nel 2007, la madre di Cristina lesse un articolo sulla conversione di Claudia Koll, che nel frattempo era diventata la direttrice dell’accademia fondata dalle Orsoline. La Koll cercava una protagonista per il musical su Suor Rosa, la fondatrice delle suore Orsoline. Cristina richiese quindi un provino per la parte e fu scelta. Da questo momento la ragazza scoprì la vocazione, ed iniziò un noviziato in Brasile, dove si occupò dei bambini delle favelas: «La musica mi ha aiutato a entrare in contatto con loro e ho riscoperto il canto come un modo per lodare il Signore, come esigenza della mia anima e strumento per toccare i cuori». Ora suor Cristina ha rinnovato i voti di castità, povertà e obbedienza, ma si esibisce in concerti e l’anno scorso ha suonato in Campidoglio a Roma durante una manifestazione di pellegrini e si è aggiudicata il Good News, un festival della musica cristiana. Insieme a J-Ax ne vedremo delle belle, come si suol dire “Il diavolo e l’acqua santa!”.


LASCIA UN COMMENTO