Lunedì 12/03/2012  è andata il onda la seconda puntata dello show di canale cinque “Panariello non esiste”.  Dopo il successo della settimana passata il programma ha ormai preso il volo. Certamente il merito è in gran parte di Giorgio Panariello e della sua capacità di reggere uno spettacolo quasi da solo. Al comico toscano va comunque anche riconosciuto il merito di sape scegliere con una certa accortezza le sue partner femminili. A questo giro è toccato ad una giovane voce emergente: Nina Zilli.


Nina, emiliana, piacentina per la precisione, classe 1980, nasce Maria Chiara Fraschetta e, sin da ragazzina, coltiva la passione della musica che, all’inizio, sfoga cantando in piccoli gruppi. Dopo il liceo scientifico gli studi in America e la laurea allo IULM di Milano. Le esperienze artistiche di Nina non si limitano però al canto, ancora giovanissima, infatti, affianca Red Ronnie nella conduzione di Roxy bar, dove rivela da subito dimestichezza e confidenza col mezzo televisivo. La grande notorietà arriva però nel 2010 con la sua prima partecipazione al festiva l di Sanremo, dove ritorna nel 2012, con un apprezzatissimo e raffinatissimo pezzo.
Nina Zilli è, appunto, un nome d’arte che Maria Chiara ha scelto in onore di una delle sue cantanti preferite (Nina Simone) e del cognome della nonna (Zilli). La Zilli si è fatta notare anche per il look particolare ed originale: uno stile personale e un po’ retrò già imitatissimo.

LASCIA UN COMMENTO