The Voice of Italy 2016 torna a far parlare di sé: tra i primi concorrenti delle Blind Auditions di mercoledì 24 febbraio vi era anche Cristiano Carta, concorrente e giovane cantante romano. Qualcuno aveva distrattamente notato il cognome famoso anche se forse l’associazione più immediata era stata quella con Marco, cantante sardo lanciato da Amici e pronto a partire per l’Honduras per L’isola dei Famosi.

A dire il vero gli osservatori non ci avevano visto male, e molto più semplicemente avevano sbagliato la mira. Cristiano è infatti il nipote di Paolo Carta, nel dettaglio il figlio del fratello. E Paolo Carta è da anni il compagno di Laura Pausini, che è dunque la zia acquisita del giovane talento.

Cristiano Carta
Cristiano Carta

Cristiano Carta, dunque, che ha 23 anni e fa il musicista di professione, ha presentato il brano “I got You (I feel good)” di James Brown, e con la sua voce è riuscito a convincere tutti e quattro i coach che hanno deciso di girarsi per lui, ognuno con l’obiettivo di farlo entrare nella propria squadra. Lui però ha scelto di fare parte del team di Max Pezzali, nonostante le avances di Dolcenera che ha voluto precisare: “Mi piaci anche fisicamente”. A The Voice, tuttavia, Cristiano non ha dichiarato la parentela con Paolo Carta: una scelta sicuramente voluta, perché pare il ragazzo voglia affrontare il percorso con le sue gambe e senza sfruttare il suo cognome. Per quel che riguarda la giovane carriera di Cristiano, la prima volta che ha cantato in pubblico è stato durante il musical Rugantino, ai tempi della scuola media. Non ha mai preso lezioni, ha poi ampliato i propri orizzonti in direzione del blues, del jazz, del funky.

LASCIA UN COMMENTO