Sotto accusa il piatto cucinato durante la puntata della “Prova del Cuoco” andata in onda il 22 maggio 2014.  A quanto pare sarebbe stato realizzato un piatto di funghi con una specie altamente velenosa. A confermare l’accaduto è stato Luigi Cocchi, referente nazionale friulano dell’Associazione Micologica Bresadola, il quale raccomanda una particolare attenzione per i funghi senza sopravvalutarne la tossicità di alcuni, velenosi come quello cucinato nel programma di Raiuno.

Antonella Clerici e il piatto di funghi velenosi cucinati a La prova del Cuoco
Antonella Clerici e il piatto di funghi velenosi cucinati a La prova del Cuoco

I funghi Velenosi sarebbero stati cucinati, in occasione della finalissima tra Malborghetto Valbruna e Varzo. I cuochi piemontesi sono risultati vincitori, ma “sotto accusa“, per aver cucinato un fungo che secondo la guida curata dal Ministero della Salute e il Centro Antiveleni dell’Ospedale Niguarda sito a Milano;” I funghi: guida alla prevenzione delle Intossicazioni” potrebbe risultare mortale.

Dalle immagini l’istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale hanno indentificato i funghi appartenenti alla specie “Gyromitra Esculeta“. Chiamata col nome errato nella trasmissione “spugnola“, ma il nome corretto sarebbe “spugnola falsa” o “falsa morchella“. Nel periodo della raccolta dei funghi infatti viene raccomandato di fare attenzione nella raccolta delle spugnole, per non fare confusione con la specie Gyromitra. In particolare con la Gyromitra Esculeta, chiamata anche falsa spugnola. La sua mitra rosso-marroncina ricorda però piuttosto delle circonvoluzioni della corteccia celebrale e non mostra la tipica struttura a favo della spugnola. Le Gyromitra possono provocare la “Sindrome da Gyromitra“che in caso di consumi può portare alla morte!

LASCIA UN COMMENTO