Tirando le somme di questa quarta edizione 2014 di Tale e Quale Show, possiamo ben dire che a dire filo da torcere alla vincitrice Serena Rossi è stato, oltre a Matteo Becucci, anche Valerio Scanu: il cantante esploso con Amici ci ha mostrato il suo lato inedito. Che sapesse cantare lo sapevamo già, ma che fosse così bravo a imitare e giocare con la voce, adattandola davvero ad ogni tipo di cantante, uomo o donna, che sia, ci ha stupito positivamente. Valerio Scanu non è arrivato secondo, ma porta a casa una grande esperienza e la vittoria morale dell’edizione. Un’esperienza non solo formativa, ma anche l’occasione per sfatare un vecchio mito creatosi intorno a lui, quello del cantante arrogante. E invece proprio la sua simpatia ed ironia gli hanno permesso di lanciarsi in questo gioco con grandissima umiltà. Sulle pagine del settimanale Dipiù Scanu infatti ha raccontato il valore che ha assunto la sua partecipazione al programma condotto da Carlo Conti:

Valerio Scanu, vincitore morale di Tale e Quale show 2014
Valerio Scanu, vincitore morale di Tale e Quale Show 2014

Grazie a Tale e Quale Show tutti sanno che sono una persona ironica e simpatica, e sono riuscito finalmente a vincere i luoghi comuni che mi accompagnavano da cinque anni, da  quando cioè ho partecipato ad Amici. Negli anni sono stata definito presuntuoso, arrogante, c’è anche chi mi ha chiamato cucciolo presuntuoso, fra l’altro senza nemmeno conoscermi. I luoghi comuni sono duri a morire, ma adesso penso di avere mostrato il vero me stesso”, queste le parole di Scanu dopo aver conquistato il secondo posto nell’ultima puntata del programma dopo la sua performance di Ornella Vanoni.

E a proposito di musica, si vocifera della sua partecipazione a Sanremo, ma Scanu sembra non dare molto speranze: il lavoro per Tale e Quale lo ha impegnato per due mesi tutti i giorni, e per presentare una buona canzone ci vuole del tempo. E se non c’è possibilità di portare qualcosa di davvero rilevante, Valerio preferisce rimandare.

LASCIA UN COMMENTO