Anche la 64° edizione del Festival di Sanremo sarà impreziosita dalle creazioni del Maestro orafo Michele Affidato. Da diversi anni ormai Affidato porta la sua arte nella città dei fiori in occasione della kermesse canora. Sono suoi i prestigiosi premi che verranno consegnati nell’ambito di tre tra i più importanti eventi collaterali del Festival. Premierà la canzone vincitrice della 64° edizione del Festival di Sanremo, il premio commissionato al maestro orafo Affidato da “Casa Sanremo”, presieduto da Vincenzo Russolillo. L’opera, come annuncia anche il sito internet di Casa Sanremo, sarà consegnata alla canzone vincitrice, subito dopo la sua proclamazione, nel salotto del Festival. Sarà invece consegnato dal sindaco di Sanremo Maurizio Zoccarato a Pippo Baudo e Gigliola Cinquetti il premio “Numeri 1 Città di Sanremo”, ideato da Ilio Masprone e destinato a quei personaggi o interpreti che hanno contribuito a rendere famoso il festival nel mondo.

Festival di Sanremo 2014 con i premi dell'orafo Michele Affidato
L’arte di Michele Affidato al Festival di Sanremo 2014

L’evento “Dietro le Quinte”, infine, al quale è atteso anche Rocco Papaleo prevede la consegna di un’opera realizzata dall’orafo crotonese a 5 personaggi del mondo musicale: l’autore Franco Migliacci, lo storico vice-direttore di Sorrisi e Canzoni Rosanna Mani, il maestro e arrangiatore Fio Zanotti, il capo struttura di Rai Uno Antonio Azzalini ed il manager di cantanti Pasquale Mammaro. Raffigura la “Lira”, lo strumento musicale, invece, il premio ideato da Affidato per “Casa Sanremo”. Sulla lira, realizzata con la tecnica della foglia d’oro su una lastra d’argento che poggia su una base di vetro fuso è stato inciso il logo di Casa Sanremo. Per il premio “Premio Numeri 1 Città di Sanremo” il Maestro Michele Affidato ha ideato e realizzato “La Palma D’Argento”: l’opera raffigura una palma affiancata dal numero “Uno” nel quale sono stati inseriti un fiore in argento ed un topazio azzurro che simboleggiano i fiori ed il mare della città di Sanremo. Il premio “Dietro le Quinte” è, infine, composto da una D e una Q stilizzate poggiate su una base su cui è applicata la targa che riporta il logo della manifestazione ed il nome del premiato. Si rinnova, così, lo stretto legame tra il Festival della Canzone Italiana e Michele Affidato che ha arricchito, con le sue opere, diverse edizioni della kermesse. In occasione del 60° Festival realizzò i premi conferiti a Nilla Pizzi, alle maestranze Rai ed Antonella Clerici. L’anno successivo, in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, creò il prezioso Stivale che, dopo essere stato presentato anche in Quirinale al capo dello Stato Giorgio Napolitano, al termine della serata “Nata per Unire”, andò ad Al Bano con la canzone “Va’ pensiero”, eletta dal pubblico come la più amata nella storia della musica italiana. Nel 2012 realizzò il ricco globo che, nella serata “Viva l’Italia nel Mondo” dedicata alle canzoni italiane più conosciute al mondo, fu vinto dai Marlene Kuntz e Patty Smith con l’interpretazione di “Impressioni di Settembre”. Infine, nella scorsa edizione, Michele Affidato ha realizzato il premio per Casa Sanremo consegnato al vincitore del Festival Marco Mengoni. Da tre anni, inoltre, Michele Affidato è l’orafo ufficiale di “Area Sanremo”, l’unico concorso che porta i giovani vincitori al Festival della Canzone Italiana.

LASCIA UN COMMENTO