E’ iniziata la prima serata del 61esimo Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Seguiremo tutte le cinque serate del Festival 2011. Eliminate, per ora, le due Anna: la Tatangelo con la canzone “Bastardo” e la Oxa con “La mia anima d’uomo”.  Andranno al ballottaggio, potranno essere ripescate.

Stasera, però, un pò troppa emozione, tutti impacciati, i cinque protagonisti del Festival, Gianni Morandi, Elisabetta Canalis, Belèn Rodriguez, Luca e Paolo, non sono apparsi così affiatati tra di loro. O meglio, sembravano “obbligati” a far finta di esserlo. I monologhi di Luca e Paolo scateneranno un mare di polemiche, com’è giusto che sia.
Elisabetta Canalis e Gianni Morandi ballano il twist di Pulp fiction sulle note di You never can tell di Chuck Berry. Bellissima, Belen Rodriguez, non c’è dubbio. Ma anche col tango ballato con Miguel Angel Zotto lo spettacolo non decolla.


Sul palco salgono i La Crus, con “Io confesso”.  Secondo recenti sondaggi, il 78% del pubblico del Festival ha appena detto “Chi?!?”. Ecco, sono uno storico gruppo fin troppo sottovalutato del rock italiano.
Qualche stecca per Patty Pravo, ma ha una eleganza innata e le perdoniamo tutto. La canzone “Il vento e le rose” è intensa e raffinata. Bravi i Modà ed Emma con “Arriverà”, salvi anche Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario con “Fino in fondo”. E’ un crescendo il brano della provocantissima Giusy Ferreri. “Il mare immenso” che esplode nel finale. L’ascolteremo tanto in radio, ma forse i testi di Tiziano Ferro le davano una Un momento storico è stato quello di Battiato al pianoforte, Luca Madonia in voce con “L’alieno”.
E’ comunque un momento di quelli che resteranno negli annali, Battiato al Festival è un omaggio alla musica italiana e a questa manifestazione.


Torna sul palco dell’Ariston Roberto Vecchioni, il professore con “Chiamami ancora amore” che ottiene dal pubblico una meritatissima ovazione. Arriva la vincitrice di XFactor 4, Nathalie. Quanto ci aveva sorpreso durante il talent. A Sanremo canta e suona al pianoforte la sua “Vivo sospesa”.



Arriva il brano patriottico di Tricarico, “Tre colori”. “Quelli nella nebbia hanno una bandiera verde. Ricorda, la nostra tre colori ha”. E la politica conquista anche Sanremo. A metà tra una marcetta e una filastrocca, il brano piacerà e commuoverà in questo anno in cui l’Italia festeggia il suo 150esimo compleanno.
Ultimo cantante in gara è Al Bano. Canta “Amanda è libera”, gran bella voce, non c’è dubbio. Il pubblico in Teatro lo adora.
Tutto sommato la qualità delle canzoni è stata medio alta. Aspettiamo le prossime serate per giudicare la trasmissione e intanto diamogli fiducia.
Perché…. Sanremo è Sanremo!

LASCIA UN COMMENTO