E’ un periodo di instancabile lavoro per Carlo Conti: tra il ritorno di Tale e Quale Show (di cui oggi c’è stata la presentazione negli studi Rai) e la direzione artistica del prossimo Festival di Sanremo, il conduttore fiorentino deve tenersi sempre in attività, soprattutto per l’organizzazione della gara canora ed evento alla moda più in vista d’Italia. E a quanto pare Conti vuole lasciare un segno forte per il suo Sanremo, assicurando tante novità e lavorando su una schiera di ospiti accattivanti.

Carlo Conti, news sul Festival di Sanremo 2015
Carlo Conti, news sul Festival di Sanremo 2015

Cominciamo però con la grande novità: niente più doppie canzoni per i cantanti, si canterà una sola canzone a testa così da permettere a più cantanti di esibirsi, questo per aprirsi ad una nuova filosofia. Obiettivo di Conti, come lascia intendere, è quello di presentare la canzone italiana nelle sue molteplici forme, un’idea che forse deriva dalla sua ormai comprovata esperienza nel condurre programmi revival di musica italiana.

Si porterà una sola canzone a testa, così, forse da poter ospitare più cantanti. Stiamo lavorando tutti con grande tranquillità e largo anticipo. Ad esempio, stiamo pensando già alla scenografia. La parte più difficile sarà la scelta dei brani. Vorrei rappresentare tutte le sfaccettature della canzone italiana”, afferma un Conti molto sicuro di se’ dato che il palco dell’Ariston lo conosce bene e che come dice stesso lui è ad un punto della carriera in cui non deve dimostrare più nulla a nessuno. Punto forte per lui dello show devono essere i comici però, e lui a quanto pare non riesce a rinunciare a due suoi noti amici fiorentini e si lascia scappare qualche certezza: “A Sanremo mi piacerebbe mescolare canzoni e comicità. Panariello e Pieraccioni? Ancora una volta? Io non vorrei portarli… Ma come si fa a non portare Panariello e Pieraccioni!”, dice sorridente Conti, tradendo una certa compiacenza.

Intanto qualche canzone già è stata ascoltata, ma dall’inizio di Ottobre che si inizierà a lavorare duramente e a rendersi nota qualche curiosità in più sulla conduzione Conti.

LASCIA UN COMMENTO