Whitney Houston è stata trovata senza vita in una camera d’albergo a Beverly Hills. Aveva 48 anni. Una notizia che sconvolge il mondo dello spettacolo proprio nel giorno dei Grammy (l’evento che consacrò la fama di Whitney, nel 1986, quando quella che sarebbe diventata la regina del pop e del soul aveva solo 23 anni). A dare l’allarme sarebbe stato il compagno, il cantante Ray-J.
L’annuncio della morte è arrivato dalla sua pierre Kristen Forster che però non ha specificato le cause del decesso. Secondo le ultime indiscrezioni, Whitney Houston è stata trovata morta nella sua vasca da bagno. L’artista potrebbe essere annegata, a causa di un mix di Xanax e alcol (l’avevano vista festeggiare, la sera precedente, nel bar del Beverly Hilton Hotel).


Serviranno però ulteriori esami a fare luce su quanto accaduto in quella stanza al quarto piano dell’albergo. Da tempo Whitney Houston lottava contro la depressione, e la droga. Ma poche ore prima, sua madre Cissy Houston e la cugina Dianne Warwick avevano parlato con lei al telefono, discutendo della serata pre-Grammy organizzata da Clive Davis. E, a quanto pare, Whitney non aveva dato nessun segno allarmante. E invece, poco dopo, la terribile scoperta. Nella sua stanza non sono state trovate droge illegali: solo medicinali regolarmente prescritti.

LASCIA UN COMMENTO