WEDDING MODERNO – Benvenuti all’appuntamento del martedì con la rubrica Wedding Mod’Erno, dopo avervi parlato dei paggetti, damigelle e testimoni, questa settimana andremo a decidere il catering, fondamentale per la riuscita di un evento speciale. Nulla va lasciato al caso nella scelta: la qualità del cibo, il personale che deve essere cordiale e professionale, l’igiene, sapere se sono in grado di gestire cerimonie per un certo numero di persone, perché non dimentichiamo che ci vuole un cameriere per ogni 10 invitati e un direttore di sala e un maitre ogni 100 invitati, questi sono i numeri perfetti per un matrimonio, e soprattutto io come Wp lo esigo dai catering che propongo ai clienti.

Il Catering: Tutto quello che è importante sapere
Il Catering: Tutto quello che è importante sapere

WEDDING MODERNO, il Catering: degustazione delle pietanze

Per decidere un menù ideale è routine una degustazione delle pietanze che il Catering propone. Oggi come oggi, bisogna fare attenzione al cibo, molti sposi sono ancora legati alla mentalità della quantità, cosa errata soprattutto in questo momento dove il Finger food fa da padrone e lo spreco alimentare è visto con il fumo negli occhi. Io personalmente sono un fans del finger food, se poi proprio non si vuole fare a meno della quantità, si può sempre prendere accordi con il catering, e magari organizzarsi con delle doggy bag ( che in Italia stanno prendendo molto piede ultimamente) e fare in modo che chi lo desidera possa portarsi via il cibo per i nostri amici a quattro zampe.

Bisogna sempre sapere in anticipo, se tra gli invitati ci siano persone che soffrono di intolleranze alimentari, se ci siano vegani, o magari invitati di altre etnie, sapere il loro tavolo di riferimento, in modo da non aver nessun tipo di problema. La scelta del menù preferibilmente deve essere sempre adeguato alla stagione in corso.
Dobbiamo pensare anche ai più piccini, con un menù dedicato a loro che ogni catering che si rispetti non mancherà mai di proporre. A volte succede che gli sposi propongono un loro catering personale, nulla in contrario, ma io personalmente come Wp chiedo sempre agli sposi di mettere per iscritto che declino ogni responsabilità.

Altra cosa importante è il tavolo “tecnico” che io consiglio sempre che sia non da meno importanza del tavolo di tutti gli altri ospiti. Molto carino è organizzare con il catering delle varie postazioni, con l’angolo dei gelati, l’ostricaio, l’angolo della grattachecca, le fritturine al momento, angoli con le specialità del posto, l’angolo della pizza, ecc. Una settimana prima poi facciamo sempre un briefing con il responsabile e tutto lo staff del catering, per far si che tutto venga organizzato nella giusta maniera.

E ora… che la festa cominci!

LASCIA UN COMMENTO