Il vocabolo “setta” generalmente è collegato all’idea di “Seguire” una certa condotta di vita e una certa dottrina. Sin dal XIX secolo, personaggi dell’arte letteraria o musicale furono indicati come seguaci di teorie esoteriche od originate nel lontano oriente: Federico Nietzsche e Lou Salomè, tanto per fare due esempi famosi, furono fra coloro che si fecero affascinare da quelle teorie. L’Ebraismo con la “Qabbalah” (che significa “ricezione”), complesso di dottrine esoteriche e mistiche fondato sui numeri, ha attratto Madonna, cantante e attrice tra le più famose dei nostri tempi.

Richard Gere foto
Richard Gere foto

Il “Buddhismo”, dottrina religiosa e filosofica derivata dall’insegnamento del maestro Siddharta Gaitama, soprannominato “Buddha”, ossia l’Illuminato, ha indotto alla conversione molti vip italiani e stranieri: l’attore Richard Gere, le cantanti Tina Turner e Iris Peynado, Marco Columbro, il calciatore Roberto Baggio e Sabina Guzzanti, gli ultimi due seguaci della setta “Soka Gakkai” che interpreta in modo originale le teorie enunciate da Buddha.
Tra le cantanti italiane troviamo Carmen Consoli la quale, in una recente intervista a LA STAMPA, ha dichiarato che la sua esperienza nell’avvicinare questa filosofia è stata molto positiva.

Il compianto attore texano Patrick Swayze, indimenticabile interprete di “Dirty Dancing”, morto nel 2009 a soli 57 anni, nel corso degli anni si era avvicinato a diverse religioni di origine orientale come il Budhismo, la fede Bahai e Scientology.
Ron Hubbard e stato un prolifico scrittore di fantascienza che ha creato romanzi famosissimi quali “L’impero dei mille soli”, “Gli invasori tramano” e il ciclo “Battaglia per la Terra”, dal quale è stata tratta una famosa pellicola di successo.
Tra i suoi libri ve n’è uno, del 1950, di argomento molto diverso intitolato “Dianetics” nel quale affronta i misteri della psiche. A seguito della fortuna del libro, Hubbard inventò una macchina misuratrice di attività elettriche chiamato “E METER”, dopo di che nel 1954 crea dal nulla una nuova religione basata sulla scienza e chiamata “Scientology”. Lo scrittore divenne miliardario e morì nel 1986 lasciando una chiesa giovane e intraprendente. Questa setta si è propagata velocemente in tutti i continenti, affascinando attori e artisti del jet set.

Tra gli apostoli della nuova religione si annoverano nomi eccellenti quali Tom Cruise e John Travolta. Tra le italiane che si sono avvicinate a queste teorie ma che in seguito se ne allontanarono, ci fu Maria Pia Gardini, cugina del famoso finanziere Raoul Gardini.
A causa dei controversi giudizi ed esperienze di molti vip che avevano aderito a questa setta, molti di essi l’abbandonarono nel corso degli anni.
Nicole Kidman, seconda moglie di Tom Cruise e Penelope Cruz, che con lui ebbe una storia importante, si allontanarono da Scientology riabbracciando il cristianesimo. Il sorprendente successo dell’invenzione di Hubbard tra lo “star system” è dovuto alla facilità con la quale gli artisti possono aderire ad essa attraverso dei club privati esclusivi a loro dedicati.

Tra le celebrità italiane che hanno abbracciato Scientology ci sono Elisabetta Armiato, prima ballerina della Scala, il soprano Maria Dragoni e l’attore e regista Aldo Reggiani, Roby Facchinetti dei Pooh e il cantante e musicista Luca Jurman.
Hubbard si adoperò sempre per attirare alla sua chiesa personaggi famosi, dando precise indicazioni ai suoi seguaci, proprio per la visibilità mediatica che i Vip davano implicitamente a Scientology. Tentò di avvicinare nomi famosi come Ernest Hemingway, Charlie Chaplin, Greta Garbo e perfino Walt Disney.

LASCIA UN COMMENTO