Giovedì 10 Luglio 2014 alle ore 20:30 l’Atelier Nereides aprirà le sue porte per omaggiare la città di Firenze. Un salon privé di 100 mq in Via della Spada 3, a due passi da via De’ Tornabuoni, nel cuore dello shopping del lusso fiorentino, di proprietà dello stilista, il principe Nereides Antonio A.G.G.Giamundo Beltrani Enriquez d’Aragona. Invitati super selezionati tra noblesse, politici, personaggi dello spettacolo e giornalisti. Un omaggio da parte dello stilista alla città di Firenze da sempre simbolo di eleganza e di moda italiana nel mondo. A poco meno di un mese dall’apertura del nuovo Atelier di Firenze lo stilista presenta attraverso un cocktail de soirée il suo ambizioso progetto, il “Rinascimento dell’Alta Moda a Firenze“.

Lo stilista Nereides presenta le sue creazioni e i suoi progetti presso il nuovo Atelier di Firenze
Lo stilista Nereides presenta le sue creazioni e i suoi progetti presso il nuovo Atelier a Firenze

Esattamente 500 anni fa a Firenze Michelangelo stava per realizzare il sogno della sua vita: liberare da un grande blocco di marmo una figura che era prigioniera al suo interno, il David posto all’ingresso di Palazzo Vecchio. Nel cinquecentenario di quella magnifica creazione lo stilista omaggia il Rinascimento rilanciando l’esclusività e l’eleganza per cui da sempre Firenze è fiore all’occhiello per l’arte e la moda nel mondo. L’ambizioso progetto firmato Nereides sigla la collaborazione dello stilista con alcuni dei noti artigiani e antiquari fiorentini uniti dall’amore per la loro città, la vocazione all’arte e la volontà di rinnovare la tradizione della moda italiana. Tra i métiers d’art che affiancano il Principe l’antiquaria e creatrice di gioielli Bona Tondinelli che realizza in esclusiva per Nereides gioielli con pietre preziose ed elementi decorativi d’epoca, la galleria antiquaria Il Cancello per la ricerca ed esposizione di cappelli ed acconciature d’epoca che saranno visibili nell’Atelier Nereides ed alcune tra importanti concerie fiorentine per la produzione in esclusiva di borse in pellami esotici come il coccodrillo, il pitone e la razza. Dopo numerosi anni e cambiamenti che hanno visto Firenze rinunciare anche al Pitti Donna e far spazio in città alle boutique dei brands internazionali Nereides sfida la crisi dando vita al primo Atelier di Haute Couture a Firenze di abiti sartoriali su misura coinvolgendo anche artigiani ed esperti d’arte e costume fiorentini a dimostrazione del suo amore per la città e del suo impegno che profonde e continuerà ad impiegare per restituire al mondo Firenze come capitale della moda italiana.

LASCIA UN COMMENTO