Artisti e trucchi a confronto rubrica di Gennaro Marchese – Questa volta ho deciso che voglio proprio divertirmi e farvi divertire e quindi questa settimana vi parlerò di un’insolita coppia che nessuno mai, dico nessuno ha messo a confronto. RENATO ZERO e CRISTIANO MALGIOGLIO. Chi l’avrebbe mai detto? Due personaggi geniali, grandi autori uno forse più dell’altro. Il primo canta, l’altro canticchia e scrive. Diciamo che sono la storia della grande musica Italiana. E se non fosse stato per la loro eccentricità forse non avrebbero avuto il successo che hanno. Detto questo li amo tutti e due, uno lo trucco da secoli, direte! … Ma quanti anni avrà Malgioglio? Vi assicuro che non lo so nemmeno io, che lo conosco bene. Renato Zero non ho mai avuto l’onore di truccarlo ma siamo amici.

Renato Zero e Cristiano Malgioglio a confronto
Renato Zero e Cristiano Malgioglio a confronto

Il loro modo di vestire una volta scioccava, anticipava, divertiva. Adesso non li guardi nemmeno più.. è stato fatto tutto. Chissà se i due hanno mai condiviso delle cose, o se hanno mai scritto l’uno per l’altro. A noi che siamo curiosi ci piacerebbe molto se avvenisse, sarebbe sicuramente un fatto storico e di grande spessore. E adesso andiamo a vedere singolarmente i loro stili.

Cristiano Malgioglio direi che rientra forse più sulla sobrietà, è sempre elegante con i suoi mitici Gilet, giacche super colorate, scarpe abbinate in tinta e poi i suoi famosi occhiali, ne avrà un centinaio di tutte le forme, misure e colori. Mentre il trucco di Malgioglio si limita ad una bella base compatta, marrone sulle palpebre, mascara molto pignolo sulle sue sopraciglia ad ali di gabbiano (effetto Marlene) ed i suoi occhiali ormai immancabili che fanno parte del trucco, servono per coprire le borse che si ostina a non togliere per paura dell’intervento.

Il trucco di Renato Zero invece è più di effetto, delinea i suoi tratti mettendoli in evidenza. Usa un fondo molto chiaro e risalta gli occhi con matita nera e mascara. Mentre nell’abbigliamento se prima vestiva molto colorato, adesso il suo colore preferito è il nero, usa molto i camicioni lunghi, le salopette, spolverini larghissimi. Scarpe bellissime sempre di grande effetto. Renato è ormai un mito e consapevole di esserlo dispensa preghiere e consigli per tutti. Con l’occasione gli faccio tantissimi auguri di buon compleanno.

Per cui seguiamoli amiamoli e ascoltiamoli… voto 10 per tutti e due. Mentre a me seguitemi più che potete, ogni mercoledì sempre qui su Gentevip.it e sui miei social Facebook, Twitter e Instagram. Vs Gennaro Marchese.

LASCIA UN COMMENTO