Oscar Pistorius  era taciturno durante l’attesa della sentenza di condanna a cinque anni di prigione per l’omicidio della sua fidanzata Reeve Steenkam, definita dalla giudice Mapisa idonea e appropriata sia per la famiglia della Steenkam, che per l’imputato e verso la società! La giudice di Pretoria spera che con questa ordinanza i familiari possano chiudere un capitolo della storia e andare avanti. Sempre la Mapisa ha ribadito l’importanza di una pena detentiva di cinque anni, per inviare alla società una comunicazione importante che faccia comprendere a tutti che Oscar Pistorius deve pagare per l’omicidio commesso!

Oscar Pistorius sentenza, condannato a 5 anni di carcere
Oscar Pistorius sentenza, condannato a 5 anni di carcere

Anche il papà della vittima ha affermato ai giornalisti la sua contentezza per l’esito della condanna. Infatti, la famiglia Steenkam non ha nessuna intenzione di ricorrere in appello. Anche i genitori di Pistorius hanno accettato l’esito della sentenza, dato che l’accusa aveva chiesto dieci anni. Quindi gli Steenkam non esigono nessuna vendetta, ma vogliono che l’atleta paralimpico prenda coscienza dell’omicidio commesso. L’imputato per legge, dovrà trascorrere in carcere almeno un sesto della sentenza, in pratica 15 mesi di detenzione, ma c’è la possibilità che venga liberato fra 10 mesi.

Pistorius, portato nella prigione di Pretoria dove sconterà la sua pena, non dividerà la cella con altri pericolosi criminali ma gli è stato riservato un trattamento speciale in un cella singola a causa  della sua disabilità.

Certo il processo è terminato ma non sapremo mai con certezza cosa è successo quella notte del 14 febbraio 2013. Nei giorni scorsi l’imputato aveva dichiarato alla Cnn che in caso di condanna avrebbe espresso la volontà di aiutare gli altri detenuti in carcere. Ma non sarà questo atto di buonismo a fargli ridurre gli anni di carcere!

LASCIA UN COMMENTO