Soave e incantevole. Un po’ come Galadriel nel Signore degli Anelli, personaggio che le ha dato fama mondiale, così Cate Blanchett si è presentata all’evento cinematografico più importante dell’anno, quello degli Oscar 2014. Candidata come miglior attrice protagonista, l’australiana ha dovuto vedersela con agguerrite rivali come Amy Adams e Sandra Bullock, ma anche mostri sacri quali Judi Dench e Meryl Streep. A spuntarla, però, è stata proprio la Blanchett grazie alla sua interpretazione nell’ultimo film di Woody Allen Blue Jasmine.

Cate Blanchett miglior attrice protagonista alla notte degli Oscar 2014
Cate Blanchett sul red carpet degli Oscar 2014 veste Armani

Ma se nell’ultima creatura del regista newyorkese Cate Blanchett ha indossato perfettamente i panni di una donna nevrotica, con gravi disturbi psicologici, che deve affrontare un duro trasloco da New York a San Francisco a causa della morte del marito, sul red carpet ha mostrato ben altro. Merito soprattutto della splendida creazione che indossava, un trionfo di tulle, cristalli e applicazioni firmato Armani Privè. L’abito, lungo e a mezze maniche, privo di scollatura donava lucentezza all’attrice che ha voluto ricalcare ancora di più questo aspetto indossando dei particolari orecchini Chopard. Un outfit decisamente vincente e in giusta sintonia con il premio che poi Cate Blanchett ha ritirato a fine serata, bissando così il successo del 2005, quando ricevette l’ambita statuetta come migliore attrice non protagonista per The Aviator, accanto a Leonardo Di Caprio.

LASCIA UN COMMENTO